Dalla sfinge alla Settimana Enigmistica, perché i giochi linguistici ci piacciono così tanto

Le ombre lunghe degli ipnotici pomeriggi balneari, la promettente promessa di frescura dell’ombra, il sottovuoto ovattato di pensieri, la giornata

Read More

Wittgenstein e “Something Something Soup Something”: l’assurdo videogioco che consiste nell’interpretare zuppe

“Something Something Soup Something” è un browser game gratuito che si svolge in un futuro in cui gli umani hanno

Read More

Il linguaggio è uno strumento di comunicazione? Secondo Saussure parlare è come eseguire una sinfonia

Il linguaggio e la sinfonia Il primo capitolo dell’opera del filosofo Paolo Virno, Quando il verbo si fa carne –

Read More

La lingua che parliamo cambia il modo in cui pensiamo?

Parlare sembra la cosa più banale e naturale del mondo, impariamo da bambini, ascoltando i nostri genitori, nonni e via

Read More

Possiamo definire il ragionamento a partire dal ragionamento stesso? Il problema dei metalinguaggi tra Nietzsche e Wittgenstein

Il ragionamento svolge un ruolo fondamentale in tutte le attività umane, da quelle specificamente cognitive, come apprendimento, sviluppo, formazione ed elaborazione delle conoscenze, a quelle creative e sociali. Le inferenze, che ci consentono di ricavare nuove conclusioni da informazioni a nostra disposizione, sono il mezzo attraverso cui possiamo fare ricorso al vasto bagaglio di conoscenze che possediamo e abbiamo sviluppato nel corso della nostra esistenza, siano esse implicite o consapevoli. In questo senso, il ragionamento si collega in modo naturale alle dimensioni più generali dell’intelligenza, della presa di decisione e della soluzione dei problemi. La questione è molto ampia e costituisce uno dei problemi di fondo della ricerca filosofico-epistemologica (da Aristotele a Hillary

Read More