Possiamo davvero parlare di giusto e sbagliato? Chiediamolo a Walter White

Cosa intendiamo quando ci riferiamo ad un’azione giudicandola giusta o sbagliata? E’ davvero possibile elogiare o condannare un gesto, un atto, un comportamento, in modo assoluto? Circoscrivere la condotta di un individuo attraverso marco-concetti e generalizzazioni? Al giorno d’oggi la nostra concezione di etica è molto flessibile, forse troppo circostanziale e relativa. Ci esaltiamo per le posizioni morali … Leggi tutto

Andiamo alla ricerca della perfezione tra gli scatti di Mapplethorpe e Aristotele

La perfezione è un concetto sfuggente e lontano, una vetta distante, quasi irraggiungibile. Noi uomini siamo per definizione perfettibili, ma non saremo mai perfetti, nella misura in cui siamo tesi sempre al miglioramento, ma si parla di una tensione continuamente in divenire, dinamica, che non si arresta e non giunge mai ad una statica completezza. Ma cosa … Leggi tutto

Stephen Hawking e J.S.Mill ci portano nel futuro tra utopia e distopia

Immaginate un futuro dove l’artificiale prima prevalga e poi rimpiazzi il naturale, dove le A.I. siano parte integrante della nostra quotidianità e, attraverso la tecnologia, si accelerino i tempi e si precedano i risultati previsti dall’evoluzione, facendo di noi esseri vulnerabili e indifesi, veri e propri superuomini, dotati di un editing genetico modificato per resistere a … Leggi tutto

Seneca e Caparezza ci insegnano a vivere in equilibrio e non correre dietro al tempo

Una spiaggia tropicale, musica caraibica, sole alto e una fresca brezza marina. Le onde si infrangono sulla riva bagnandoti i piedi, mentre sorseggi un cocktail dai colori curiosi. Un suono lontano, quasi fosse un eco, inizia a squillare, facendosi sempre più vicino, sempre più forte e sempre più fastidioso, tremendamente fastidioso. Apri gli occhi di … Leggi tutto

Qual è la vera natura dell’uomo? Arnold Gehlen e il Dottor Frankenstein a confronto

Tra le più grandi e profonde domande a cui cerchiamo da sempre di rispondere, senza mai, tuttavia, giungere ad un riscontro pienamente esaustivo, analizziamo forse quella che più ci tormenta, perché apparentemente semplice ma tremendamente evanescente. Che cosa siamo? Cos’è l’essere umano? Domande queste che portano necessariamente ad interrogarsi sul senso più generalmente inteso della vita, del mondo, dell’universo e così … Leggi tutto

Il valore della musica: dall’apprendimento all’arte suprema

Vi siete mai chiesti il perché di quella sensazione piacevole, di quel brivido che sentite quando ascoltate un brano musicale? Del motivo per cui un accordo possa colpirvi a tal punto da accapponarvi la pelle, da stringervi lo stomaco e farvi piangere, sorridere, involontariamente? Non è solo questione di gusti ma anche di perfezione, di armonia. Di … Leggi tutto

Thanos e Malthus filosofi dell’equilibrio

“Ciò che rende Thanos così spaventoso è la sua motivazione: se hai un cattivo che vuole solo uccidere qualcuno o vuole solo conquistare il mondo perché sembra una cosa divertente da fare, quel personaggio non sarà mai interessante […] Thanos è un filosofo amorale. Non è il diavolo, anche se a volte il male gli … Leggi tutto

Parliamo di felicità da Schopenhauer a Pharrel dei Daft Punk

“Fratello Gallione, tutti vogliono vivere felici, ma quando si tratta di veder chiaro cos’è che rende felice la vita, sono avvolti dall’oscurità” (Seneca, De vita beata). Vi chiedete mai se siete felici? O meglio, riuscite a capire quando lo siete? E’ possibile determinare un criterio, un territorio concettuale o una semplice linea guida per avere … Leggi tutto

Caparezza ci racconta Galileo

Dall’alba dei tempi il susseguirsi delle epoche ha sempre seguito un ordine scandito da innovazione e superamento, un continuo progredire parallelo a quel treno sempre in corsa che è il tempo. Saltiamo appena in avanti, dall’alba dei tempi al tramonto dell’antropocentrismo, e soffermiamoci su una delle figure responsabili di una delle rivoluzioni più importanti di sempre, che lo … Leggi tutto

Autocoscienza? Da oggi anche per i Robot

Al momento della nostra nascita veniamo in contatto con un mondo che non cogliamo come esterno, siamo con esso in un’immediata simbiosi, differenze che non percepiscono se stesse in quanto tali. Poi a mano a mano che la realtà manifesta ci appare vivida, quando impariamo a coglierla seppure ancora alla maniera dell’immediatezza, facendo esperienza attraverso la … Leggi tutto