Possibile origine neurale delle allucinazioni e loro manifestazione in completa assenza di percezioni esterne.

Le allucinazioni si manifestano in condizioni molto particolari ed un recente studio ha evidenziato una riduzione dell’attività neurale, per giunta fuori dal tempo. Durante queste esperienze, il cervello cerca di compensare i dettagli mancanti, formando però immagini distorte. Quando una persona vive l’esperienza delle allucinazioni significa che c’è stata una violenta rottura della percezione e … Leggi tutto

Linguistica politica: le somiglianze tra i Cinque Stelle e i Gilet Gialli

Fazioni politiche, entrambe identificabili sotto termini quali “controcorrente”, “incompresi”, “contro la casta”. Ma cosa accomuna davvero il Movimento Cinque Stelle coi “gilet gialli”? Ormai è sulla bocca di tutti l’incidente diplomatico tra Italia e Francia che ha causato il rimpatrio dell’ambasciatore francese di istanza in Italia, Christian Masset. Rispedito di nuovo nel nostro paese pochi … Leggi tutto

Il potere psicologico dei portafortuna. Gastone, il papero fortunato

I portafortuna sono oggeti indispensabili per le persone scaramantiche. Nonostante non ci siano evidenze empiriche ed oggettive che ne dimostrino l’efficacia, la scienza stessa ritiene che possano comunque aiutare. Da sempre l’uomo si affida ad oggetti o a rituali dalla dubbia validità per portare dalla propria parte la dea bendata. Solitamente si tratta di oggetti … Leggi tutto

Tetris può diminuire lo stress e indurre lo stato di “flow”

Periodi di forte stress sono in grado di generare un’intensa ansia. Secondo un recente studio pubblicato sulla rivista Emotion, giocare a Tetris potrebbe rappresentare un perfetto meccanismo di coping. Tetris e studi di Psicologia: disturbo post-traumatico ed “Effetto Tetris” Ci sono stati una serie di studi scientifici su Tetris, uno dei giochi per computer più … Leggi tutto

La depressione post partum, un nemico subdolo che spesso passa inosservato

La depressione post partum è una condizione che colpisce circa il 15% delle neomamme. Il problema di questa condizione è che nella maggior parte dei casi si manifesta anche prima del parto. Fino a qualche giorno fa la condizione e la sua origine era ancora sconosciute ed in generale si sapeva ben poco in merito. … Leggi tutto

Dipendenza da smartphone: i dati sono allarmanti

Lo smartphone oggi è uno strumento comune a tutti. Hanno imparato ad usarlo i più anziani, e i più giovani si addentrano sempre più precocemente in questo mondo tecnologico. La sua presenza nelle nostre vite, però, può sfociare in dipendenza. La nascita dello smartphone Con l’incremento dei modelli di cellulari, oltre che dei servizi offerti, … Leggi tutto

Il tempo delle abitudini

Il dottor Maxwell Maltz era un chirurgo plastico che operava negli anni ’50. A seguito di diverse operazioni, come rifare il naso, iniziò a notare nei propri pazienti un modello mentale sulla formazione delle abitudini. Il modello mentale In seguito alle operazioni, i pazienti ci mettevano circa 21 giorni per abituarsi alla loro faccia nuova. Lo … Leggi tutto

Credere alle fake news è questione di pigrizia

Ormai da tempo le fake news la fanno da padroni, sempre più gente ci casca. Una prima interpretazione del fenomeno, non solo dell’aumento di fake news ma anche dei creduloni, era quella legata al fatto che tendiamo a condividere ciò che conferma le nostre vedute. Un nuovo studio, però, suggerisce nuove prospettive. Sembrerebbe infatti che … Leggi tutto

Smartphone e ricordi non vanno d’accordo

Quando ci troviamo in un nuovo posto o davanti ad architetture, monumenti e paesaggi, l’istinto è ormai quello di tirare fuori lo smartphone e fare foto. Una galleria piena di immagini ma soprattutto di ricordi. A questo punto ci viene incontro la scienza: è proprio scattando una raffica di foto che inficiamo i nostri ricordi. … Leggi tutto

La stimolazione elettrica del cervello usata a scopo sociale

La stimolazione elettrica del cervello è una tecnica relativamente recente che nel corso degli ultimi anni sta trovando largo impiego in diversi settori. Questa volta è stata utilizzata la stimolazione transcranica elettrica continua (tDCS) per agire sulle intenzioni aggressive: attraverso la stimolazione elettrica di aree particolari e ben precise del cervello, sembra sia possibile ridurre … Leggi tutto