Lucrezio e Calvino ci raccontano l’origini del cosmo, dell’universo e dello spazio

Lucrezio e Calvino, seppur molto distanti cronologicamente, raccontano entrambi dell’universo e del cosmo.  C’è molta distanza tra l’epicureismo di Lucrezio e i racconti di Calvino, eppure, si riscontrano alcuni temi tangenti, trattati – ovviamente – in maniera diversa e con consapevolezze diverse.   Il De Rerum Natura di Lucrezio Per definizione il De Rerum Natura (tradotto come “la natura … Leggi tutto

Normalità e Follia sono spiegati da Lucrezio e il film “Marilyn ha gli occhi neri”

Geniali quanto folli (clinicamente parlando) tanto Lucrezio, quanto i protagonisti del film “Marilyn ha gli occhi neri”. “Anche la follia merita i suoi applausi”, sentenziava così, Alda Merini, la peculiarità espressiva e creatrice di chi soffre di disturbi mentali. Rimanendo oggettivi davanti all’eccentricità di certi comportamenti “a-normali” sarebbe lecito ed intelligente chiedersi cosa realmente sia … Leggi tutto

Bojack Horseman smentisce la ricetta della felicità che Lucrezio fornisce nel “De rerum natura”

Esiste una ricetta della felicità? Un metodo infallibile per raggiungerla? Forse si, però prima forse è necessario chiarire che cosa si intenda per felicità e se essa sia sufficiente a colmare il vuoto che ognuno si porta dentro… Lucrezio, autore latino del I secolo a.C., e Bojack Horseman, protagonista dell’omonima serie tv animata uscita per … Leggi tutto

L’amore è una forza vitale o mostruosa? Rispondono Ultimo e Lucrezio

Cos’è l’amore? È una forza mostruosa e terribile da evitare a tutti i costi o un sentimento dolce e delicato che provoca gioia nell’uomo? Ultimo e Lucrezio ci forniscono opinioni contrastanti. Niccolò Moriconi, in arte Ultimo, nelle sue canzoni ci racconta di un amore che è dolce, bello, anche se a volte doloroso, ma comunque … Leggi tutto

Lucrezio, Cartesio ed Enrico Brignano a confronto sulla teoria della mortalità-immortalità dell’anima

Dire “Ci vediamo domani” ha a che fare col concetto di eternità. Ma l’uomo è davvero immortale? Nell’atto della creazione “è stata posta l’eternità nel cuore degli uomini, che però non scopriranno mai” (Ecclesiaste 3:11). Lucrezio, filoepicureo, con il suo De rerum natura, è il primo a disincantare gli uomini dall’effetto ammaliante che ci sia … Leggi tutto

Cosa accade dopo la morte: le risposte di Cicerone, Lucrezio, Seneca e della Bibbia

Nessun uomo, pur avendone il potere, deciderebbe la data della fine della sua esistenza. Il tema della morte non ha mai riscosso rassegnazione, ma bisogna temerla davvero? La morte è la fine di tutto o il passaggio ad una vita migliore? Uno dei grandi interrogativi della vita, per molti irrisolto, può trovare una risposta grazie … Leggi tutto

Lucrezio spiega come è nato Dio: ecco come viene strumentalizzato in politica e come l’abbiamo ucciso

Cosa porta l’uomo a credere in Dio? In che modo la religione ha contaminato tutto ció che le stava intorno? Ci risponde Lucrezio nel De rerum natura. La religione e l’umanità sono due forze che per esistere hanno bisogno l’una dell’altra, vicendevolmente di alimentano, distruggono e rinnovano. Lucrezio ci dimostra come ció sia potuto avvenire. Le … Leggi tutto

L’inganno della poesia ci rende vivi: quando Lucrezio istruì il mondo con un magnifico artificio

Vi presento la storia di un uomo, anzi di un genio, con la mente tanto ambiziosa da decidere di dedicare la sua esistenza ad un modestissimo fine: spiegare le leggi del mondo. E lo fece a modo suo. Con la poesia. La dicotomia tra verità e illusione si impregna nel mondo in cui risiediamo con … Leggi tutto

L’epicureismo lucreziano e la peste ad Atene cercano di spiegare il senso del Coronavirus

L’epicureismo lucreziano cerca di spiegare il senso dell’emergenza che stiamo vivendo leggendola come una di quelle disgregazioni e distruzioni che comportano nuove aggregazioni e costruzioni, la morte è funzionale alla creazione e ricreazione continua di altra vita. La peste ad Atene è stato un momento terribile di morte, distruzione e di caduta dei valori. Ma … Leggi tutto

Anche se dentro è inverno, fuori sboccia primavera: l’equinozio celebrato da Lucrezio, Catullo, Petrarca e Botticelli

Troppo distratto, troppo assorto, non ti sei accorto che la primavera sbatte i suoi raggi sulla tua finestra. Il 20 Marzo c’è stato l’appuntamento con l’equinozio della stagione celebrata dai più grandi artisti. Lucrezio, un epicureo che fa un eccezione ingraziandosi Venere, dea simbolo della fecondità e del piacere tipici della primavera. Catullo, edonista, rintraccia nel … Leggi tutto