Sette moderne, totalitarismi e Chiesa medievale: il plagio psicologico

Ieri, 6 luglio, lo stato giapponese ha eseguito la condanna a morte del fondatore della setta Aum Shinrikyō e dei suoi adepti, che nel 1996 organizzarono l’attentato terroristico nella metropolitana di Tokyo utilizzando il Sarin, potente agente nervino classificato come arma di distruzione di massa. Grazie a questi sviluppi si riapre la discussione internazionale sul problema “sette”, … Leggi tutto

Molestie sessuali: quando il “me too” non vale per gli uomini

Immersi come siamo nel vento rivoluzionario dei movimenti femministi e della crescente sensibilizzazione verso i diritti in rosa, ci siamo ormai abituati a riconoscere quando un apprezzamento “puzzi” di molestia, quando un bacio sia di troppo e quanto un fischio per strada ad una bella ragazza non sia più solo un “passatempo da maschietti”. Ma … Leggi tutto

Femminicidio: l’amore delirante e il potere tra i sessi

Il delitto di Seregno Seregno, Lombardia. È il 30 maggio, una normale giornata di inizio estate che si tinge all’improvviso del rosso di un brutale omicidio. Bouchaib Frihi, 35 anni, uccide la moglie 34enne Fjoralba Nonaj con diverse coltellate al torace, in auto, davanti agli occhi del figlio di 5 anni. L’uomo, subito dopo essersi … Leggi tutto

Filautìa ed Egotismo: il troppo Amore per Se Stessi

Tendiamo sempre a reprimere la consapevolezza, la stima e l’amore per noi stessi per godere così di una sorta di auto-protezione inconscia: ma abbiamo mai pensato alle persone che invece amano troppo il loro essere se stessi? Perchè amarsi? Può sembrare una domanda insensata o non degna d’attenzione, ma non dovrebbe essere tale: effettivamente abbiamo … Leggi tutto

Gelosia: la sindrome di Otello

Il termine “gelosia” deriva dal greco “zelos” e significa “brama, desiderio”. Si tratta di un’emozione complessa, biologicamente predeterminata ed insorge di fronte alla minaccia reale o immaginaria di perdere un legame. Oltre che avere una funzione etologica ed essere determinata da sentimenti positivi, come l’amore, e da bisogni egoistici, come la necessità di sicurezza, talvolta … Leggi tutto

Il dolore è “indescrivibile”

Sebbene siano state localizzate aree del cervello circoscritte adibite all’elaborazione dei diversi sistemi sensoriali (vista, udito, tatto, olfatto, gusto), il dolore rappresenta una sensazione avvolta da un alone di mistero, dal momento che la sua descrizione e la sua localizzazione a livello corticale risultano aleatorie. Il dolore è un’esperienza fortemente pervasiva per l’essere umano, dalla quale … Leggi tutto

Razionali di giorno, impulsivi di notte: il bioritmo del comportamento social

“Per quanto io fossi preda di un profondo dualismo, le due nature in me coesistevano in perfetta buona fede, ed ero ugualmente me stesso sia quando, sciolto ogni freno, ero immerso nella vergogna, sia quando mi affaticavo a lavorare per il progresso della scienza o per dare sollievo al dolore e alla sofferenza.” (“The strange … Leggi tutto

Il cervello riscrive i brutti ricordi come meccanismo di difesa

    Qualche tempo fa ricercatori dell’Università di Cambridge hanno scoperto un malfunzionamento della capacità di controllare i pensieri causato da un deficit da parte del neurotrasmettitore GABA (Acido Gamma-AmminoButirrico). Esso agisce nell’ippocampo, la porzione dell’encefalo adibita a “magazzino” della memoria. Qui si verifica un meccanismo secondo il quale, senza l’esplicita volontà dell’individuo, cominciano ad emergere pensieri … Leggi tutto

Vita o morte: il potere dell’economia comportamentale

“Umani ed Econ, così Richard Thaler, recente premio nobel per l’economia, nonché padre dell’economia comportamentale, divide gli essere umani” L’economia classica, quella della scuola di Chicago, dove domanda e offerta si incontrano da sole in un punto d’equilibrio perfetto, presuppone che le persone, nel momento di scegliere, sappiano sempre quale opzione sia la migliore. Nel … Leggi tutto

Così fan tutti (o no?): lo strano caso di Gino

Migliaia di commenti recanti il nome ‘Gino’ hanno invaso i profili Instagram di persone famose e non. L’idea è stata lanciata dallo youtuber Blur con l’intenzione di scatenare una ‘rivolta popolare’ a cui non sono certo mancate aspre critiche. Diffondere un contenuto virale e no-sense è davvero una forma di ‘comportamento di gregge’?   La … Leggi tutto