Il Superuovo

Il film Inception di Nolan spiegato da Sant’Agostino con il tempo come distensio animi

Il regista ha incentrato gran parte della sua cinematografia sul concetto di tempo, ma da chi può aver tratto ispirazione? “Una sola idea, molto semplice, che avrebbe cambiato tutto”. Che il suo finale non era reale. Stiamo ovviamente parlando di quello di Inception (2010), non già primo film a consegnare il regista Christopher Nolan alla … Leggi tutto

Karma e Covid colpiscono gli antiscientisti dell’epidemia, da Johnson a Litzman

Il teorico dell’immunità di gregge ricoverato in terapia intensiva, il secondo risultato positivo dopo aver associato epidemia e omosessualità Fra infetti e decessi, il virus continua a imperversare. E a forza di viaggiare di nazione in nazione a mo’ di Marco Polo pestilenziale, sembra aver fatto Il Milione [di infetti]. Le ferree misure di contenimento … Leggi tutto

Hail, Caesar! Come Viktor Orban ha silenziosamente trasformato l’Ungheria in una dittatura

Il primo ministro ha ottenuto dal Parlamento pieni poteri per la gestione dell’emergenza coronavirus, ultimando le derive autoritarie dell’Ungheria più estremista Il dado è tratto. Viktor Orban ha varcato il Rubicone. Con un nuovo colpo di mano, il Primo Ministro magiaro ha dato un’ulteriore sferzata al suo progetto autoritario di affievolimento delle garanzie costituzionali della … Leggi tutto

Il film “Il buco” mette in scena una catabasi al ritroso nella caverna di Platone

Nell’ultimo ritrovato di Netflix, incentrato sugli esperimenti sociali in un carcere distopico, convergono diversi significati filosofici, teologici e letterari In epoca di Covid-19, le piattaforme di streaming come Prime Video, Infinity o l’ultimo arrivato Disney+ sono diventate – più di quanto già non fossero – il centro dell’intrattenimento da quarantena: l’ultima spiaggia per convincere le … Leggi tutto

L’immaginario postnucleare nipponico racchiuso nel primo lungometraggio dello Studio Ghibli

Il film ‘Nausicaa della Valle del Vento’ di Miyazaki racconta (in ritardo) le cronache del dopobomba su Hiroshima e Nagasaki 1984 Questo è l’anno dei miracoli: Craxi mangia coi tentacoli, muore Berlinguer e Maradona è al Napoli. Le note sono recenti, i tempi andati. Appena due anni dopo la data che Salmo scelse per venire … Leggi tutto

Il voltafaccia marxista dei perversi supereroi di ‘The Boys’: operai alienati dallo sfruttamento della borghesia

Una serie televisiva per denunciare i guasti della società capitalista attraverso la figura dell’eroe, da essa corrotto fino alla follia e trasformato nel suo peggior antagonista “Quis custodiet ipsos custodes?” E’ il poeta latino Giovenale a fornire una massima che il fumettista britannico Alan Moore avrebbe fatto propria in Watchmen, celeberrima ucronia a stelle e … Leggi tutto

Da ‘Amsterdam’ di Brel al ‘Voyage’ di Céline, lo sfascio morale dell’Uomo novecentesco

Dalle strofe stridenti di Jacques Brel alla prosa putrescente di Louis-Ferdinand Céline, la stessa lirica e ardor francesi per delineare i contorni dello scatafascio dell’umano nel Secolo Breve Un uomo di nome Giambattista Vico una volta disse che la Storia procedeva secondo ‘corsi e ricorsi’, un po’ come le stagioni. E tutti sanno che in … Leggi tutto

Paura e Delirio a Marino: limbo senza legge fra fiumi di alcool e comportamenti antisociali

Come la Las Vegas di Terry Gilliam, la Sagra dell’Uva si trasforma in un luogo dove annegare frustrazioni e dissidi in fontane di vino e pozzanghere di vomito. Un luogo dove però si originano i mostri. C’era una volta “un paese dove il vino usciva da una fontana adornata sulla piazza principale, […] un posto non veramente … Leggi tutto

L’insoddisfazione per il finale di ‘Lost’ spiegata con la metafisica come disposizione naturale in Kant

La confusione generata dalla celebre serie tv e i tentativi di interpretarla sarebbero frutto, spiega Immanuel Kant, degli errori che la ragione produce quando si spinge in campi che le sono preclusi Ci siamo. Il più faticoso e mastodontico Lunedì dell’anno è arrivato, al fine. Con l’Estate che si congeda lasciando il posto all’Autunno, si ripresenta … Leggi tutto

L’insocievole socievolezza di Peter Dinklage, protagonista kantiano di ‘I Think We’re Alone Now’

Un film post-apocalittico per raccontare ciò che Immanuel Kant aveva capito da tempo. Che in solitudine non si può vivere. Ma neanche in comunità.     I think we’re alone now There doesn’t seem to be anyone around I think we’re alone now The beating of our hearts is the only sound Era il 1967 … Leggi tutto