Baby:Qual è il ruolo del contesto familiare e di vita nel comportamento dell’ adolescente?

Il tema di cui parleremo in questo articolo riguarda l’adolescenza e il ruolo e l’influenza della famiglia in questo periodo particolare! Questa è la storia di due adolescenti con una vita apparentemente perfetta che nasconde, però, disagi adolescenziali, comportamenti devianti e contesti familiari particolari. L’ unica via d’uscita sembra essere legata ad una doppia vita…

Televersione: perversione e narcisismo tra pubblicità e reality show nella società contemporanea

  In una società in cui vige l’esaltazione estrema dell’individualismo, dove ci viene insegnato che bisogna fare le cose per se e non per gli altri… che ruolo ha la televisione? Sapere e non sapere, sapere e non voler sapere. Come ben evidenzia lo psicoanalista Franco Lolli nel suo libro L’epoca dell’inconshow, sembra che il funzionamento…

Man Against Fire: Black Mirror indaga i risvolti distopici della de-umanizzazione del nemico

Charlie Boorker ideatore e produttore esecutivo della serie Netflix Black Mirror indaga i risvolti distopici della concretizzazione dei processi psicologici di de-individualizzazione e de-umanizzazione nella tecnologia. Secondo il regista in futuro sarà possibile distorcere la percezione attraverso l’impianto di un cip nel sistema nervoso centrale. Black Mirror è una serie originale Netflix nata con il regista e…

PTSD e Doctor Who: quanto la Guerra del Tempo ha inciso sulla personalità del Dottore

È dal lontano 1963 che un alieno viaggia nel tempo e nello spazio in una cabina della polizia blu chiamata TARDIS. Sono più di 50 anni che salva il mondo da extraterresti cattivi e dall’aspetto esteriore decisamente discutibile ma non sempre spaventoso. Stiamo parlando del protagonista della serie tv più longeva della storia: Doctor Who.…

La leggenda di Tarzan: il comportamento umano ed animale alla luce dell’etologia

“Stanno cantando la leggenda di Tarzan. Per molte lune fu creduto uno  spirito malvagio, un fantasma tra gli alberi.” Ad attendere Tarzan in Congo non c’è banda o comitato di benvenuto. Solo, l’avidità interessata di Léon Rom, inviato del re belga in Congo, che ha fatto sua l’idea di ridurre in schiavitù il Paese così…

Il labirinto di William Kurelek e la realtà secondo lo schizofrenico

” Ti danno fastidio i rumori che ho nella testa?” Dal greco “schizo”, diviso, e “phren”, cervello la schizofrenia è caratterizzata dalla presenza di una forma dissociativa di alterazione del pensiero, con la rottura delle capacità funzionali di percezione della realtà ed elaborazione delle informazioni esterne.                  …

Umberto Galimberti e la psicologia come non-scienza: un altro punto di vista

Il professor Umberto Galimberti, filosofo e psicoterapeuta, in un suo intervento afferma che la psicologia non è una scienza e ci permette di interrogarci sulla scientificità della psicologia sul ruolo della scienza, sul suo funzionamento e sui suoi obiettivi. Umberto Galimberti e la psicologia come non-scienza Il professor Umberto Galimberti, stimato filosofo e psicoanalista italiano, propone, in apertura ad una conferenza…

Il David di Michelangelo e l’armonia psicofisica contro i sintomi depressivi

“Scavando a fondo nella nostra personalità rischiamo d’imbatterci in uno sconosciuto (citazione di Michelangelo)” La salute non è solo assenza di malattia, ma anche miglioramento dello stato fisico, mentale e sociale. Del resto, senza necessariamente riferirsi agli scrittori è esperienza comune per ognuno di noi quella di identificare le emozioni provate in base a sensazioni…

L’Etica de “Il giardino di cemento”: un discorso morale tra McEwan, Spinoza e Freud

Cosa accade quando quattro fratelli adolescenti devono combattere l’istinto animale senza nessuno che insegni loro i costumi sociali? Ian McEwan, scrittore e sceneggiatore britannico, pubblica nel 1978 “Il giardino di cemento“, romanzo che ha ispirato l’omonimo film diretto da Andrew Birkin, vincitore dell’orso d’argento a Berlino. Entrambi furono criticati per la spiazzante descrizione della trasgressione…

Il supereroe Daredevil e l’introversione caratteriale come fattore di discriminazione sociale

“Un uomo non può sdoppiarsi in salvatore e oppressore. Luce e ombra, una cosa esclude necessariamente l’altra” Cieco dall’infanzia, l’avvocato Matt Murdock è stato addestrato ad usare al massimo i suoi sensi per percepire il mondo che lo circonda nei più piccoli dettagli e usare quell’abilità per diventare un formidabile combattente nelle strade di Hell’s…