Il vibratore come cura per l’isteria: quando è la società a creare disturbi psichici

Oggi il vibratore è considerato uno strumento per stimolare il piacere ma, come tanti prodotti di uso comune, la sua nascita è dovuta a un’esigenza medica: il trattamento dell’isteria. Il film “Hysteria” del 2011, diretto da Tanya Wexler, mostra molto efficacemente la storia dell’invenzione del vibratore nell’Inghilterra vittoriana come trattamento per l’isteria. Quest’invenzione ebbe un … Leggi tutto

Che fine ha fatto l’isteria? Ecco i tre disturbi che hanno preso il suo posto

Già dal 1980 l’isteria non è più presente all’interno del DSM, manuale diagnostico per i disturbi mentali, per varie ragioni. Vediamo da cosa è stata sostituita. L’isteria è conosciuta grazie a Freud, che l’ha usato come trampolino di lancio per alcune delle sue più importanti teorizzazioni. Oggi non è più presente come categoria diagnostica nei … Leggi tutto

James Sunderland come Anna O: ecco come Freud avrebbe spiegato la sua Silent Hill

Un acclamato gioco targato Konami ci mostra i più reconditi spazi oscuri della mente umana. Freud ci racconta di Anna O, celeberrima quanto la psicoanalisi ispirata dai suoi deliri. Anna O. e James Sunderland. Due volti noti del panorama “disturbato” della psicologia clinica. Scopriamo come Silent Hill racconta la prospettiva di un malato di mente. … Leggi tutto

Il vibratore cura l’isteria: l’invenzione di un’epoca senza tabù

Uno sguardo al passato Un medico inglese, scrive che circa il 75% delle donne soffriva in epoca vittoriana di isteria, una malattia i cui sintomi variavano da mal di testa a episodi epilettici a sbotti verbali. Le donne erano considerate inferiori agli uomini sul piano fisico ed emotivo, più deboli e disposte alla malattia. La differenza … Leggi tutto

I disturbi mentali eliminati dal DSM-5

 L’importanza dell’essere aggiornati I manuali che trattano di disturbi psicologici sono in continuo aggiornamento. Quando si parla di disturbi, anche una piccola modifica può cambiare la sorte di una diagnosi. Modificare lo specificatore dell’età può, ad esempio, ampliare la percentuale di popolazione che ha possibilità di farsi diagnosticare un certo disturbo, o diminuirla. Nel corso … Leggi tutto