Il Superuovo

Diodato vince Sanremo e, come Mallarmé, fa del rumore e del silenzio i suoi protagonisti

Con “Fai Rumore” Diodato vince Sanremo: è il suono al primo posto, come accade nelle poesie di Mallarmé. Ieri sera si è conclusa la 70° edizione del Festival di Sanremo, che ha visto trionfare Diodato, seguito da Francesco Gabbani e dai Pinguini Tattici Nucleari. Sicuramente un’edizione discussa e al centro di numerose polemiche, che ironicamente … Leggi tutto

Cosa direbbe della Brexit Thomas More, l’uomo che si era già opposto allo scisma anglicano?

La Brexit non è il primo momento di allontanamento del Regno Unito dall’Europa. O forse non ricordate lo scisma anglicano? Da due giorni il Regno Unito è ufficialmente fuori dall’Unione Europea. Ma questa non è la prima volta che l’UK si distacca da un’idea condivisa dalla maggior parte degli stati europei: non vi dice niente lo … Leggi tutto

Esiste ancora l’imprevedibilità di cui parla Baricco in “Novecento” in un mondo dominato dai social?

I social rendono tutto prevedibile, dominati da quel fenomeno chiamato ‘omofilia delle reti’. Menomale che esiste ancora l’imprevedibilità di Baricco.  ‘Fran, giù, cadono’: questo è come descrive la caduta improvvisa di un quadro Alessandro Baricco nel suo romanzo ‘Novecento’. Un’opera dominata dall’imprevedibile e sempre pronta a stupire. Non si può certo dire lo stesso di quest’epoca … Leggi tutto

Quanto vale la libertà? Jack Sparrow e Zenone paiono avere un paio di teorie

Jack Sparrow scelse la pirateria; Zenone, il protagonista de ‘L’Opera al Nero’, la morte: questo è il valore della libertà? Jovanotti cantava ‘respira questa libertà’, sottolineando come il bisogno di sentirsi liberi sia qualcosa che concerne l’intera umanità. Non prerogativa dell’alta letteratura, ma un desiderio che investe ogni essere. Ma fino a dove si è … Leggi tutto

La società merita di essere criticata? Checco Zalone e Jonathan Swift pensano di sì

L’arte serve anche per far emergere problematiche sociali, come si nota dalle opere di Jonathan Swift e di Checco Zalone Nel diciottesimo secolo, Swift scriveva ‘I Viaggi di Gullliver’ e ‘Una Modesta Proposta’, facendo così emergere i problemi della sua epoca. Nel ventunesimo, Checco Zalone usa la sua arte per criticare la società in cui … Leggi tutto

J.D. e lo stream of consciousness rappresentano il confine sottile tra serie tv e letteratura

Anche un personaggio delle serie tv può diventare un eroe letterario: è il caso di J.D. di Scrubs Scrubs è una serie tv dove i protagonisti sono giovani specializzandi di medicina. Tra di loro emerge J.D., interpretato da Zach Braff. Lui dà vita allo stream of consciousness di Joyce, rendendo labile il confine tra letteratura e tv. … Leggi tutto

La Regina Elisabetta spende £30mila per i regali di Natale: cosa direbbe Ebenezer Scrooge?

La Regina Elisabetta ha speso 30mila sterline per i regali di Natale. Sicuramente Ebenezer Scrooge non avrebbe approvato.    A Natale esistono due tipi di persone: la ‘Regina Elisabetta’ e lo ‘Scrooge’ di Dickens, cioè chi ama un po’ troppo il Natale e chi non lo ama affatto. Tu, a nome delle feste, saresti disposto, … Leggi tutto

L’ultima canzone degli Ex-Otago chiede scusa con un treno, quello che Pirandello paragonava alla vita

Il treno: una metafora in movimento per chiedere scusa come gli Ex-Otago o per parlare della vita come Pirandello. Alla mezzanotte di venerdì 6 dicembre, gli Ex-Otago hanno rilasciato il loro ultimo singolo, ‘Scusa’. Il video vede un uomo che dalla Liguria raggiunge Milano in treno, un mezzo che nell’opera di Pirandello era protagonista come … Leggi tutto

Segnali dal passato: Philip K. Dick spiega cosa accadrebbe se Greta Thunberg viaggiasse nel tempo

Se il viaggio del tempo fosse possibile e qualcuno dal passato arrivasse oggi, quali sarebbero le conseguenze sul nostro presente? Il viaggio nel tempo è uno dei temi da sempre più amati dagli autori di fantascienza, e non solo. Dopo la scoperta di una foto risalente al 1898 con una sosia della Thunberg infatti, teorie … Leggi tutto

La ‘grande sfida’ di Le Mans ’66: quanto conta l’apparenza in pubblicità rispetto all’essenza?

L’eterna battaglia tra apparenza ed essenza non sembra placarsi, almeno in pubblicità: lo spiegano i protagonisti di Le Mans ’66. Quando hai un pilota bravissimo, l’unico in grado di farti vincere, ma che poco rispecchia il tuo stile di affidabilità e di sicurezza, cosa scegli? Adotti il pilota e vinci, o rinunci al primo premio … Leggi tutto