Il Superuovo

Quando la propaganda stravolge i testi classici: i Nazisti incontrano Tacito

Un brano adattato alle esigenze del partito ha reso la Germania di Tacito una delle più grandi fonti in cui ricercare giustificazione alla teoria nazista dell’arianità della razza.   È curioso vedere come i classici, ritenuti morti e inutili dalla maggior parte della popolazione, siano però rispolverati in caso di esigenza e citati come baluardi … Leggi tutto

Il latino una lingua morta? 5 curiosità sul perché non è così

La pandemia recente ha portato alla luce molti problemi nell’organizzazione della nostra vuta quotidiana, in ogni ambito. Che si trattasse di quello istituzionale o di quello privato la clausura forzata ha portato alla luce parecchie controversie. Molte di queste riguardano la scuola e tutto il mondo ad essa legata e, non da ultima, la polemica … Leggi tutto

Ecco 3 famose espressioni latine che usiamo ogni giorno

Quante volte abbiamo sentito pronunciare frasi latine di cui non conoscevamo il significato? Il latino è ancora presente nell’italiano e spesso ci fa riflettere mettendo in luce verità sempre attuali, dandoci qualche consiglio per la vita di tutti i giorni. Ecco tre esempi! Excusatio non petita, accusatio manifesta Quante volte abbiamo sentito questa famosa espressione? … Leggi tutto

Ricordare i nostri antenati ci insegna a vivere, lo dicono gli antichi e il film Coco

Il film Disney Pixar Coco è incentrato sul potere che il ricordo ha di mantenere in vita le persone a noi care anche dopo la morte. Tale principio ha anche importanti radici classiche. Dalle imagines maiorum alla poesia eternatrice, scopriamo la potenza del ricordo. Ricordami Coco è un film Disney Pixar del 2017 ambientato durante … Leggi tutto

La consapevolezza della morte ci spinge a vivere? Il tempo da Seneca ad “Arrivederci professore”

Il film “Arrivederci professore”, ora nelle sale e primo al box office, ci invita a riflettere su come l’idea della morte possa spingerci a cogliere l’attimo. Molto prima Seneca nel De brevitate vitae e nelle Lettere a Lucilio ci illuminava sul modo in cui dobbiamo sfruttare il nostro tempo. Quante volte ci lamentiamo di avere … Leggi tutto

L’essere umano si sta ancora evolvendo? A quanto pare sì, lo dice la fabella

Un osso che l’evoluzione stava dimenticando è tornato in auge, secondo uno studio su Journal of Anatomy   Solitamente ci si pone la questione se gli esseri umani si stanno ulteriormente evolvendo e se ci sarà una razza che potrà dire di essersi evoluta dall’homo sapiens sapiens, come possiamo dire noi degli ominidi che ci … Leggi tutto

Volgarizzare nel Medioevo: da Brunetto Latini a “Once Upon a Time”

  “Once Upon a Time”: la serie.  Se la sottile linea di confine tra mondo reale e mondo immaginario crollasse e i personaggi delle fiabe venissero all’improvviso catapultati nelle nostre città, quale sarebbe la nostra reazione? Edward Kitsis e Adam Horowitz nel produrre Once Upon A Time si sono interrogati proprio su questo punto. La serie televisiva è interamente … Leggi tutto

Gli aspetti magici e ancestrali della preghiera: il “Mars Pater” e il Carmen Lustrale

È eterno il sentimento di impotenza e inadeguatezza che nutre l’individuo nei confronti della Natura. In un passato antico, che disperde le proprie radici nella notte dei tempi e solo parzialmente ricostruibile, la magia rappresentava per l’uomo l’unico mezzo possibile di piegare gli incomprensibili fenomeni naturali alla propria volontà e al proprio potere. Essa si … Leggi tutto

La derivata: il “carpe diem” scientifico

Orazio, nelle Odi, scrisse “carpe diem”, massima che può essere tradotta come “cogli l’attimo”. La citazione è poi diventata famosissima al punto che, paradossalmente, molte persone conoscono le parole e non l’autore. La frase è semplicemente un invito a godere ogni giorno della vita, essendo il futuro insondabile e il passato alle spalle. In realtà, … Leggi tutto

La glottologia dei sogni: cosa si cela dietro le parole?

L’importanza del linguaggio Come tutti sappiamo, secondo Freud, la maggior’ parte dei sogni che facciamo sono manifestazione del nostro inconscio e dunque interpretabili attraverso un’attenta e lunga analisi. Il linguaggio adottato dai nostri sogni ci è dato da quello che egli stesso chiama lavoro onirico, ovvero la forza che trasforma e nasconde i contenuti latenti del … Leggi tutto