“Il nome della rosa”: come Eco ha “rubato” il pensiero filosofico medievale

Il titolo del romanzo di Umberto Eco, così come la frase conclusiva debbono la loro efficacia a Bernardo di Cluny. Il celeberrimo romanzo di Eco è una straordinaria commistione di invenzione e realtà; con grande intelligenza l’autore ha attinto dalle fonti e le ha piegate ai suoi bisogni letterari, contraendo un notevole debito con il … Leggi tutto

Le cinque serie Tv che non ti aspettavi fossero tratte da libri

Oramai le serie tv hanno colonizzato i nostri dispositivi, ma non tutti sanno che la maggior parte di queste, provengono tutte da libri.     Nel secolo dei social network e dei dispositivi video portatili, oramai tutti hanno almeno guardato una serie tv nel corso della loro vita. Ne esistono di varia natura, da quelle … Leggi tutto

Il Nome della Rosa: con il famoso romanzo Umberto Eco ci riporta nel Medioevo

A 4 anni dalla morte del filosofo viene riproposta un’edizione de “Il Nome della Rosa“ con i bozzetti preparatori dell’autore Elisabetta Sgarbi, direttrice editoriale della Nave di Teseo (casa editrice che ha fondato con lo stesso Umberto Eco), ha dichiarato che il prossimo maggio uscirà un’edizione de Il Nome della Rosa edita dalla sua casa … Leggi tutto

I modelli: una rappresentazione concettuale della realtà paragonabile alla scala del Nome della Rosa

Nell’accezione assunta nella trama del romanzo, una citazione di Wittgenstein si traduce in una lezione sull’importanza della modellazione nell’ingegneria. “L’ordine che la nostra mente immagina è come una rete, o una scala, che si costruisce per raggiungere qualcosa. Ma dopo si deve gettare la scala, perché si scopre che, se pure serviva, era priva di … Leggi tutto