Nata a Milano il 16 settembre 1998, dopo aver conseguito il diploma di liceo classico si iscrive alla facoltà di filosofia. Appassionata di poesia, teatro, letteratura e musica, suona anche il pianoforte, la chitarra e l'ukulele. Autrice per il Superuovo dal maggio 2019, a soli tredici anni ha vinto il premio ''Penna d'oro per lo sport - Candido Cannavò'', ed è stata tra dieci finalisti del concorso letterario Marcovaldo (edizione 2019).

Perché il fantasy ha tanto successo: Vico e il rapporto magico col mondo

Il primo rapporto dell’uomo col mondo, secondo Vico, è di tipo fantastico: e infatti il modo migliore per coglierne l’essenza è da sempre l’immaginazione.

Read More

Naufragio e salvezza. Perdersi nell’oceano mare, dall’Odissea ad Alessandro Baricco

Dall’Odissea fino a Moby Dick il mare ha rappresentato il tramite per una clamorosa uscita da sé stessi e dai propri limiti; ed è infatti è il mare il protagonista assoluto del romanzo di Baricco, perché è solo nella perdita tra le sue profondità che i personaggi possono ritrovare sé stessi.

Read More

La profondità del viaggio. Costantino Kavafis ci insegna il vero significato di Itaca

Nella poesia Itaca, scritta nel 1911 da Costantino Kavafis, il poeta greco spiega la profondità con cui bisognerebbe vivere il viaggio della vita, che poi è anche il viaggio della conoscenza. Un percorso che, di questi tempi, tutti sembrano voler affrettare.

Read More

Poesia, rima e musicalità: l’armonia delle parole dal distico elegiaco alla musica rap

La riflessione sull’importanza della rima e dell’armonia necessaria alla poesia ci porta in un viaggio attraverso la storia della parola in relazione alla sua musicalità.

Read More

In difesa del libero amore: l’imprescindibilità del sentimento secondo Hume

Nella dicotomia tra fatti e valori, David Hume ricollega ai primi il sentimento, che in quanto dato di fatto è assolutamente inevitabile. E così viene meno anche il conflitto tra sentimento e ragione.

Read More

Bran Stark e i filosofi al potere: il finale di GOT alla luce dello Stato platonico

La salita al trono di Bran Stark nel finale di Game of Thrones sembra poter coincidere con la concezione platonica di buon governo, per cui a comandare non può che essere chi non è attratto dal potere.

Read More

La mappa mentale dell’esistenza: tra l’Educational complex di Mike Kelley e la genealogia di Nietzsche

Nietzsche e Mike Kelley ci portano alla riscoperta del passato individuale come di un labirinto oscuro, la cui unica verità sta nell’ammetterne l’inevitabile frammentazione interna: perché una storia lineare non esiste.

Read More

Dal teatro greco alla TV spazzatura: l’educazione del popolo votante

In ogni epoca il popolo votante guarda a diversi modelli morali, che assumono un significato nello sviluppo della sua coscienza politica.

Read More

La direzione del tempo. Strutture narrative in Gabriel Garcìa Màrquez e How I met your mother

Nei romanzi di Gabriel Garcìa Màrquez la tecnica narrativa adottata è la stessa di How I met your mother, ma con fini e significati completamente diversi.

Read More

Medea: dall’assassina infanticida di Euripide al mito femminista di Christa Wolf

Il mito di Medea viene rivisitato negli anni ’90 da Christa Wolf, che ne fa un’icona del femminismo, portando a riflettere anche su temi come la condizione della donna nel passaggio dall’antichità ad oggi e sulla figura dello straniero.

Read More