Il Superuovo

L’anniversario della scoperta di Kepler-186 f ci ricorda l’importanza della legge di Wien

Il 17 aprile di 7 anni fa la NASA annunciava sulla rivista science la scoperta di un pianeta molto simile alla Terra: Kepler-186 f Kepler-186 f è un pianeta roccioso poco più grande della Terra che ruota intorno alla stella Kepler-186. Nonostante le somiglianze tra la nostra casa e questo esopianeta, le loro rispettive stelle, … Leggi tutto

La polvere più antica del mondo viene dallo spazio e racconta il passato dell’universo

La recente scoperta di polvere cosmica risalente a prima del sistema solare può fornire indizi sulla storia dell’universo e la nascita delle stelle L’universo non è esattamente vuoto, nemmeno nello spazio interstellare. Anzi, proprio in queste zone si trovano grandi nubi di gas contenenti particelle polverose che talvolta possono essere catturate da corpi più grandi … Leggi tutto

L’universo a forma di ciambella: I Simpsons ai confini della cosmologia moderna

Quando la genialità appare nei luoghi più impensabili: dietro a una battuta della amatissima serie televisiva americana si cela una delle ipotesi più controverse ed affascinanti della cosmologia, la scienza che studia l’universo nel suo insieme. Durante una delle puntate più memorabili de “I Simpsons”, la celebre serie animata americana che parodizza sui paradossi della … Leggi tutto

Dallo spazio arrivano quattro onde gravitazionali, due eventi che coinvolgono due buchi neri

I primi di Aprile sono stati riaccesi i rilevatori di onde gravitazionali Ligo e Virgo, dopo una lunga pausa, durante la quale sono stati potenziati. Virgo si trova a Cascina, vicino a Pisa, mentre Ligo ha due osservatori, uno nello Stato di Washington e l’altro in Louisiana. Insieme faranno una sorta di triangolazione che permette … Leggi tutto

Scoperto un nuovo esopianeta: da Newton alle teorie moderne su Proxima C

Chi è Proxima C? La stella più vicina al Sistema Solare, Proxima Centauri, potrebbe avere un secondo pianeta: il nuovo arrivato si chiama Proxima C. La scoperta è opera di due astronomi italiani, Mario Damasso e Fabio Del Sordo, che hanno spiegato di non avere condotto le osservazioni col metodo del transito, ma rilevando le … Leggi tutto

Supernove Superluminose: il motore della luce che abbaglia nello spazio

  Supernove Superluminose Tra i vari fenomeni che attirano l’attenzione degli astronomi, uno dei più stupefacenti è sicuramente quello delle supernove superluminose. Queste esplosioni stellari, 100 volte più luminose delle supernove normali, causano grandi emissioni di radiazioni che per brevi periodi superano quelle di un intera galassia, rendendole visibili.   La Magnetar Le cause che … Leggi tutto

La Via Lattea cambia forma

La galassia che ci ospita è un disco abbastanza regolare piuttosto piatto con un rigonfiamento al nucleo, attorno al quale ruota tutto il resto. Se però verrà confermata l’ipotesi avanzata dagli astronomi bisognerà rivedere questa rappresentazione. La Via Lattea Per gli scienziati dell’Osservatorio astronomico nazionale cinese, la Via Lattea non è un disco ma un piatto … Leggi tutto

NASA’s remembrance day: memoria degli astronauti caduti per un sogno

Era il 21 luglio 1969, quando Neil Armstrong mosse il primo passo sulla Luna portando così l’umanità a superare ancora una volta i propri limiti, prima con il cielo e poi con lo spazio. Prima di arrivare però a questo fatidico momento, ci sono stati numerosi tentavi, che hanno richiesto il sacrificio di molti eroi, che … Leggi tutto

La sonda Juno è ormai a metà viaggio

Da Giove, il gigante gassoso del Sistema Solare che da luglio 2016 è minuziosamente studiato dalla sonda Juno, arrivano importanti e sorprendenti scoperte. Gli strumenti della sonda permettono di penetrare lo strato più esterno del pianeta e dalle sue osservazioni gli scienziati hanno iniziato a fare nuove deduzioni. Uno degli astrofisici del SouthWest Research Institute del Texas ci rivela che tutte … Leggi tutto

L’Energia Oscura: il motore del cosmo in espansione

Secondo un nuovo studio, basato sui dati raccolti dall’osservatorio a raggi X Chandra della NASA e XMM-Newton dell’ESA, si pensa che l’energia oscura abbia subito una variazione nel corso del tempo cosmico. Gli effetti di questa, che si sono manifestati un miliardo di anni dopo il Big Bang, hanno aiutato gli astronomi a calcolare le … Leggi tutto