Cesare Pavese e Lucio Dalla tra le righe: i loro amori e i loro destini

Due autori eccessivamente intimi, due anime tragiche e due destini in frantumi Hanno amato, odiato, perso, instillato lucidità e tenerezza e si sono confessati amaramente, hanno tentato di dialogare tra le loro solitudini e hanno toccato con mano la pesantezza di sentirsi svuotati. Il confronto tra la loro poetica è incredibilmente simile La città Cesare…

Che cos’è lo Stato? Rispondono la filosofia di Simone Weil e il manga death note

Le idee sono ambigue e non sono mai concrete, non appartengono a nessuno se non a se stesse. Una stessa idea , destituita dal suo trono, passa dalla filosofia all’animazione giapponese   che cos’è lo Stato e come possiamo immaginarlo? Può essere un’idea, un oggetto e una prigione, ma anche una speranza Teologia mistica  …

L’amore ai tempi del destino: la geografia dell’amore in Garcia Marquez e HIMYM

  A volte per quanto tu possa correre e volere e conquistare qualcosa, il destino ti fa capire che non hai bisogno di volerla o di conquistarla ma che è stata tua, lo è da sempre, perché è una parte di te Due amore che si confrontano, due geografie. Perché spesso ci si rincorre e…

Freud, Hume e la disfunzione della realtà nel film Inception: un limite verso noi stessi

La realtà è sempre stato un confine labile tra noi e l’abisso   il film Inception ci porta dentro un mondo che è finzione ma in cui le cose accadono veramente. Introduzione Correre, correre, trincerarsi nel proprio divenire. È questo che succede in Inception, dove i protagonisti sono una banda di viaggiatori di sogni che…

La malinconia delle cose che ci rende umani: peter camendiz affronta Kung fu panda

la letteratura è sempre un mondo nuovo che si spalanca, ma è anche un altro mondo che invece tace Kung fu panda e Peter camendiz sono due realtà che non avrebbero mai occasione di incontrarsi, e sono infatti due realtà del tutto agli antipodi perché hanno scelto di narrare s di narrarsi in veste di…

Ricorsività e ritornello: cos’hanno in comune la musica e l’infinito?

Guccini e Faber ci insegnano come la poesia, la musica e l’arte possano nascere dalle sottigliezze della lingua la logica delle parole, come direbbe Chomsky, è innata dentro di noi e ritrovarla nella musica ci permette di capire quanto anche questa arte sia a noi profondamente legata, profondamente naturale   Ricorsività Immaginiamo un mattino uggioso…

L’etica e la fragilità a confronto: Bojack Horsemann spiegato da Edmund Husserl

Nella vita non è sempre tutto regolare, il male non dipende sempre da qualcosa, il conflitto non è sempre causato, a volte avviene ed è soltanto un fenomeno, che ha bisogno di essere spiegato    Bojack non ha colpa di ciò che gli succede, non ha colpa la sua volontà, perché il suo tendere al…

Lo scrittore visionario Dostoeskij festeggerebbe ad Halloween o avrebbe paura dei mostri?

Lo scrittore visionario Dostoeskij cosa proverebbe nel vedere che in un particolare giorno dell’anno anche la paura e i mostri sono parte di noi?  Dostoevskij visse praticamente tutta la sua vita immerso nella paura, ma egli, scrivendone, la ritrasse come il diamante grezzo della bellezza umana Che cos’è la paura? La festa di Halloween ha…

Il potere della memoria nell’arte: la musica di Guccini attraverso la letteratura giapponese

  Spesso la musica attinge le sue fonti da mondi lontani e ripercorrendo le tappe di ogni parola, gesto emozione, possiamo cogliere e trovare mondi fantastici Guccini è un cantautore italiano che ha portato nella nostra cultura canzoni fragili e bellissime, e questo sentimento di cui si fa portare può avere un confronto in culture…

l’enigma del genio tra puzzle e verità : Dr House dialoga con Kant e Hegel

Vediamo come la filosofia governa noi stessi e la realtà che crediamo di comprendere    Dr House ci mostra come la nostra profondità sia allo stesso tempo ermetica e fuori dal nostro controllo, e come perfino per quanto riguarda le nostre emozioni non siamo noi a determinarci Verità elementare Watson Conoscete tutti il dr House,…