Noi pensiamo che i vitalizi siano un privilegio indecente e Roberto Fico si sta impegnando per eliminarli. La Casta non è d’accordo e addirittura vorrebbe denunciarlo per questo. Voi da che parte state?

Sono queste le parole che si leggono nel sondaggio lanciato via Facebook ieri mattina dall’account ufficiale del Movimento 5 Stelle per appoggiare la missione di Roberto Fico di abbattere i vitalizi. Il post è stato pubblicato all’indomani dell’avvio dell’iter che dovrebbe portare al taglio dei vitalizi a partire dal 1° novembre. Una riforma, questa, fortemente voluta dal presidente della Camera e che si è subito accattivata una minaccia di querela da parte dell’Associazione ex parlamentari.

Uno screen sondaggio alle 16.29 (fonte: La Repubblica)

Nonostante l’esito apparisse scontato, data l’annosa controversia sulle indennità a vita dei parlamentari e il malcontento dei cittadini, dopo poche ore e oltre 15.000 votanti, la ‘Casta’, incarnata nel post da Massimo D’Alema, Fausto Bertinotti, Paolo Cirino Pomicino e Ciriaco De Mita, si era accaparrata il 52% dei click, a scapito del 48% di Fico. Alle 16.29, con 18.495 votanti, il post era salito a 55% per gli ex parlamentari, contro il 45% della terza carica dello Stato, attestandosi sulle medesime percentuali anche a 18.713 utenti attivi. Con oltre 26.000 voti (almeno è quanto si leggeva nell’aggiornamento del sondaggio stesso) il Team ‘Casta’ era nettamente in testa con il 62% contro un misero 38% di Fico, toccando, alle 17.04, quota 65%.

Il post prima di essere eliminato (fonte: Il Fatto Quotidiano)

In controtendenza rispetto alle attese“, scrive Il Fatto Quotidiano, “probabilmente grazie a un voto di massa, a prescindere dalle reali convinzioni sul tema, da parte di chi non simpatizza per il M5s“. Non a caso poco dopo il sondaggio, un grosso scivolone per la forza politica che da sempre ha saputo meglio destreggiarsi sui social, è stato cancellato da Facebook, dopo rivoltato contro le stesse intenzioni del MoVimento, con una caduta di stile inappropriata ma per molti telefonatissima. Potrebbe questo essere un sintomo della delusione nei confronti dell’operato dei 5 Stelle in questo governo, nonostante sia ancora presto per giudicarne i risultati?

Potete piangere e strepitare quanto volete, tanto non si torna indietro: NOI I VITALIZI VE LI TOGLIAMO. Mettetevi l’anima in pace” scriveva Luigi Di Maio su Facebook per difendere la campagna avviata dal suo fido. Ma a far volare la ‘Casta’ nel sondaggio boomerang rimosso ieri, oltre probabilmente molti elettori che non simpatizzano per i Pentastellati a priori e molti troll, hanno contribuito i gruppi Facebook come ‘Socialisti Gaudenti’, ‘Gli eurocrati’, ‘Una foto diversa della prima Repubblica’ e tanti altri, come testimoniato da questo post.

Chi invece dovesse aver votato per la ‘Casta’, in quanto analfabeta funzionale, senza conoscere i vitalizi e il malcontento intorno ad essi, ma solo per vendetta o per tifo anti-Cinquestelle, dovrebbe ricordarsi che l’importante, in qualunque governo di destra o sinistra che sia, è instaurare un ordine politico, economico e sociale per il benessere della popolazione, trascendendo i conflitti ideologici o i sentimenti anti-politici.

LA STASI DEL MoVimento 5 Stelle HA CANCELLATO IL SONDAGGIO MA IL RISULTATO VIVRÀ IN ETERNO NEI NOSTRI CUORI. GRAZIE A…

Pubblicato da Gli eurocrati su Venerdì 29 giugno 2018

Simone Conversano