Il Superuovo

Che la forza sia con Mr Trump: nasce la ‘Space Force’

Che la forza sia con Mr Trump: nasce la ‘Space Force’

I confini tra realtà e finzione sono diventati sempre più labili. Molte volte risulta addirittura difficile riuscire a distinguere cosa sia reale e cosa no. Una frase che sta diventando sempre più comune, soprattutto in ambito tecnologico, è: “Ma questo sembra proprio un film!”. I più patiti di storie fantascientifiche, soprattutto, vedono sempre più concreti i loro sogni. Lo spazio sembra più vicino e c’è chi spera che, prima o poi, avrà l’opportunità di unirsi alla Federazione in compagnia del Capitano Kirk. Molti, ancora, si vedono già a bordo del Millenium Falcon, a viaggiare nello spazio.

Probabilmente anche a questo potrebbe essersi ispirato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump. È stato infatti confermato dalla Casa Bianca il piano di creare la sesta armata dell’esercito, tutta americana ma ben poco terrestre. Questa nuova branca, la Space Force, avrebbe come area d’azione, infatti, non la Terra, bensì lo spazio.

 

Tra Star Wars e Star Trek

Il presidente americano si vuole far trovare pronto per delle eventuali guerre spaziali, diventando un misto tra George Lucas Gene Roddenberry. Il vicepresidente Michael Richard Pence ha già iniziato una chiamata alle armi del futuro, spronando ‘i migliori e più coraggiosi tra gli americani’ a difendere il suolo statunitense da minacce intergalattiche.

Quello che per ora rimane solo un piano tra le nuvole, dovrà essere portato concretamente sulla Terra entro il 2020. Proprio in questo anno, il paese vedrà le nuove elezioni presidenziali. Che sia una mossa strategica o meno rimane poco chiaro. Quello che è certo, però, è che Donald Trump si è già portato avanti per qualunque evenienza, lanciando un sondaggio tra i suoi sostenitori riguardo il logo della sua Space Force.

 

I loghi proposti da Donald Trump per la Space Force

Di spiccato gusto cinematografico, i simboli richiamano alla memoria quelle avventure che tutti si sono sognati, almeno una volta, di combattere. Uno spicca soprattutto, con l’allusione a un qualcosa da portare a termine sul Pianeta Rosso. Il disegno recita, molto eroicamente, la frase: ‘Mars Awaits‘.

 

I dubbi

‘Prevenire è meglio che curare’, potrebbe affermare Trump ai numerosi dubbiosi. Quello che più spaventa è la cifra stimata dalla presidenza: 8 miliardi di dollari. C’è chi crede che la somma non potrà che alzarsi. Chi, invece, è convinto che al posto che creare pace, l’istituzione di una Space Force avrà come conseguenza una serie di lotte interne tra apparati che già si occupano del fronte spaziale, piuttosto che ad un’impennata di necessità di strutture e di sforzi.

Il tweet di Sanders

Anche in politica serpeggiano forti punti di domanda. L’avversario alle scorse elezioni di Donald Trump, Bernie Sanders, si chiede se non sia meglio destinare gli investimenti degli americani alla salute degli americani stessi, piuttosto che ad altre armi ed azioni militari. Addirittura alcuni Repubblicani rimangono indecisi sul da farsi, senza però alcuna ritorsione ufficiale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: