Il Superuovo

Qual è realmente l’effetto dell’arte sull’uomo? Rispondono “L’urlo di Munch” di Aloia e Schopenhauer

Qual è realmente l’effetto dell’arte sull’uomo? Rispondono “L’urlo di Munch” di Aloia e Schopenhauer

Qual è la reale funzione dell’arte? Mera riproduzione della realtà o strumento utile all’uomo per riuscire ad esprimere e far provare emozioni?

Da sempre l’arte riesce a suscitare emozioni, ma cosa succede davvero all’interno del nostro cervello quando osserviamo un’opera d’arte?

L’effetto dell’arte sul cervello

Che l’arte abbia un fortissimo impatto su ogni individuo è un fatto innegabile, infatti, anche approcciarla in modo superficiale genera una reazione del nostro cervello: viene stimolata la memoria che riesce a far riemergere sensazioni e ricordi. Posto dinanzi ad un’opera d’arte, dunque, il nostro cervello lavora per riuscire a dare forma e significato alle informazioni che riceviamo. E’ grazie alla cognizione innata, ovvero la tendenza dello spettatore a volersi collocare all’interno dell’opera,  che i nostri neuroni a specchio riescono a trasformare delle “semplici” immagini in emozioni reali. E’ dunque chiaro che vi sia un forte legame tra arte e cervello e a sostegno di questa tesi è possibile utilizzare gli esperimenti condotti dal professor Semir Zeki, neurobiologo presso University College di Londra; desideroso di realizzare una mappatura del cervello, l’uomo, ha esaminato l’attività cerebrale di alcuni volontari invitati ad osservare alcune opere d’arte. I risultati della ricerca sono incredibili, infatti, si è scoperto che la parte del cervello che viene stimolata durante l’osservazione di grandi opere d’arte è la stessa che si attiva quando ci si innamora; durante l’osservazione nel nostro cervello si innalza improvvisamente il livello di dopamina facendo sì che l’osservatore sia inondato da sensazioni intense e piacevoli. Se la mera osservazione è già in grado di produrre questa risposta del cervello, essere direttamente coinvolti nel processo creativo ha effetti maggiori, infatti, gli studi dimostrano che essere “protagonisti” del iter creativo costituisca una vera e propria palestra per il cervello che riesce sempre ad essere lucido ed allenato. L’arte, dunque, è salvezza sia per lo spirito che per il corpo.

“Marte, Venere e Amore” di Tiziano

Arte e musica: “L’urlo di Munch” di Emanuele Aloia

Da sempre i riferimenti al mondo dell’arte all’interno dei testi musicali sono molteplici: esprimere e far provare emozioni, è questo lo scopo comune che musica ed arte cercano di raggiungere. “L’urlo di Munch” è un singolo di Emanuele Aloia  rilasciato nei primi mesi del 2021; proseguendo all’interno del “filone artistico” il cantante cerca di dare voce, attraverso le sue emozioni, ad alcuni dei quadri più iconici della storia.  Rilasciato in un momento più che mai delicato per l’intera umanità, il brano si incarica di esprimere quell’inesauribile voglia di ricominciare a vivere che tutti siamo costretti a provare a causa della pandemia che ha  destabilizzato gli equilibri mondiali ” Poi vorrei rivedere un tramonto guardarti negli occhi scavarti più a fondo perché non ti sento più sei la fine del mondo ma anche l’inizio dentro ogni tuo silenzio sento l’urlo di Munch“.

Schopenhauer e l’arte

Molti sono i riferimenti al mondo dell’arte adoperati dai filosofi nel processo di costruzione del proprio sistema filosofico. Arthur Schopenhauer (1788-1860) è un filosofo tedesco noto per la sua visione pessimistica della realtà; il filosofo concepisce l’arte come una delle possibili vie di liberazione che l’uomo può percorrere per cercare di fuggire dalla sofferenza che quotidianamente viene inferta dalla volontà.  L’arte, riferendosi alle forme pure e ai modelli eterni delle cose riesce a sottrarre l’uomo, grazie ad una elevazione momentanea, dalla ferrea morsa della volontà. Contemplare l’arte diviene dunque una necessità per chiunque desideri sottrarsi, almeno per un momento, alla sofferenza e alle vicissitudini del mondo.

 

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: