Il Superuovo

Il lato nascosto dei sogni spiegato attraverso “Eyes wide shut” e la Hypnerotomachia poliphili

Il lato nascosto dei sogni spiegato attraverso “Eyes wide shut” e la Hypnerotomachia poliphili

Chi siamo quando sognamo? Scopriamolo  attraverso Eyes wide shut e la Hypnerotomachia poliphili

cinemaearte.it

Scopriamo cosa ci dicono i nostri sogni sulle nostre fantasie più nascoste.

 

Il sogno

“I sogni son desideri” cantava Cenerentola rifacendo il letto circondata da uccelli (n.d.a. no, brutti pervertiti, non quello che pensate voi, gli uccelli con le ali), ma ci sono sogni che forse non vorremmo mai aver fatto, o che preferiremmo non confessare, sogni che raccontano dei nostri segreti, alcune nostre paure, o più semplicemente, alcune nostre voglie nascoste, e no, non sto parlando del tiramisù che avete in frigo, lo sapete bene, sto parlando di qualcosa di tutt’altro che freddo. 

Fiumi d’inchiostro sono stati spesi da nientepopódimeno che il signor Sigmund Freud per spiegare come e perchè facciamo determinati sogni, quali sono le nostre pulsioni, le paure più intime, i traumi nascosti, perchè sognare quindi? Per scoprire chi siamo davvero.

 

La hypnerotomachia poliphili

Se non conosci quest’opera e vuoi saperne di più ti lascio il link di un articolo in cui racconto alcune curiosità sull’opera più misteriosa e affascinante della letteratura italiana: https://www.ilsuperuovo.it/hypnerotomachia-poliphili-5-cose-che-ti-faranno-scoprire-unopera-sedotta-e-abbandonata/

 

Per chi comunque si fosse perso il mio primo articolo sull’opera e volesse capirne di più, è bene rivedere la trama.

Il protagonista dell’opera, Poliphilo, si addormenta, e sogna di trovarsi in una selva oscura di dantesca memoria dove convivono draghi, mostri e bellissime fanciulle, così, spaventato a morte, cade di nuovo nel sonno.

Si entra così nel primo sogno nel sogno dove sogna di perdere la sua amata Polia e si dispera, lo soccorrono così le Ninfe di Venere che lo portano al palazzo d’Amore, dove per entrare è necessario che l’uomo sacrifichi la sua parte più asinina a Priapo, Poliphilo quindi si fa evirare pubblicamente (cosa non si fa per amore eh) ed entra dentro il palazzo di Venere.

Venere gli propone allora di fare un altro gioco: messo davanti tre porte deve scegliere quella giusta per trovare la sua amata, per fortuna, Poliphilo sceglie la porta giusta e trova Polia, che vedendolo, per l’emozione, si addormenta. 

Si entra così nel secondo sogno nel sogno, in cui Polia decide di non essere più innamorata più di Poliphilio e Cupido la convince a tornare da lui, così succede, ma quando Poliphilio cerca di abbracciarla, lei si dissolve nel nulla e lui si sveglia.

 

Eyes wide shut

Tratta dal romanzo Doppio sogno di Arthur Schnitzler, “Eyes wide shut” è l’ultima pellicola del grandissimo Stanley Kubrick.

Il titolo ossimorico, vuol dire “occhi ampiamente chiusi”, e allude alla tendenza dei protagonisti di non voler vedere e accettare le loro fantasie sessuali, che cominciano peró a trasparire dal seducente monologo di Nicole Kidman in camera da letto, mentre racconta al marito di alcune fantasie fatte su un giovane ufficiale anni prima su una nave da crociera.

Evitiamo gli spoiler per chi non l’avesse visto:

Dopo una serata trascorsa in una villa in cui si svolgevano pratiche sessuali non molto “canoniche”, Bill (interpretato da Tom Cruise), torna a casa, e trova la moglie, Alice, immersa in un sogno che la fa ridere a crepapelle, dopo essere stata svegliata, Alice peró inizia a piangere e racconta al marito di aver sognato di essere stata posseduta prima dal giovane ufficiale e poi da tanti altri uomini di fronte al marito impotente e deriso, cosa che preoccupa Bill che ha visto una scena simile appena poche ore prima.

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: