fbpx
Quanto il nostro profilo social influenza la nostra vita? Ci risponde Black Mirror

La serie tv’ Black Mirror’ nella puntata 3×1 ‘caduta liberà ci racconta di un mondo distopico dove il giudizio delle persone dei social network valgono più del giudizio delle persone del mondo reale. Quanto questa realtà è vicina a noi?

 

Black Mirror nota serie tv americana che critica la società post-moderna in ogni suo aspetto e ambito. Nella puntata 3×1 ci fa riflettere sul condizionamento sui social network e sul loro impatto sulla nostra vita reale. La serie fa questa critica attraverso la creazione di un mondo distopico dove le persone valutano gli altri esclusivamente dai social network condizionando la vita della protagonista dell’episodio che scapperà da questo mondo. Nella realtà i social ci influenzano tanto da creare danneggiamenti alla corteccia celebrale, quando si verifica Ghosting cioè se qualcuno non ci risponde in chat o una foto non viene abbastanza apprezzata attraverso like e commenti. In questo articolo capiremo come i social ci influenzano? Il perché? Come utilizzarli in maniera efficace?

Black mirror:Caduta libera riassunto

Lacie Pound vive in un mondo distopico dove chiunque può votare la popolarità degli altri questo ti permette di avere vantaggi .Il massimo di votazione sono cinque stelle e il voto viene espresso sui  social che grazie alla tecnologia all’interno di telefoni intelligenti e a lenti standard si possono vissualizare . Lacie ha un indice di gradimento di circa 4,2 ed è ossessionata dall’idea di essere popolare. Scopre che, per avere un consistente sconto sull’acquisto di una nuova casa, ha bisogno di un punteggio di almeno 4,5 e tenta di ricevere l’apprezzamento di persone con punteggio più alto per facilitare l’aumento dell’indice di gradimento.Dopo aver postato una foto del suo pupazzo d’infanzia, viene contattata dalla sua vecchia amica Naomi che ha un punteggio di 4,8 e le chiede di essere la sua damigella d’onore; Lacie accetta felicissima, sicura che grazie a un discorso accattivante al matrimonio riceverà da parte dei popolari amici di Naomi un numero tale di 5 stelle da farle raggiungere 4,5 in poco tempo. Recatasi in aeroporto per andare al matrimonio scopre che il suo volo è stato cancellato, ma non possiede un punteggio sufficiente per avere un posto su un altro volo. Frustrata dalla situazione, si altera e la sicurezza la punisce abbassando il suo punteggio di un punto per 24 ore, durante questo periodo di tempo inoltre tutti i voti negativi che riceverà varranno il doppio.Lacie  allora noleggia una vecchia auto  per raggiungere il luogo del matrimonio di Naomi, ma la batteria si esaurisce e lei non riesce a ricaricarla poiché la vettura è così vecchia che la stazione di servizio non dispone del necessario adattatore. Tenta di fare l’autostop, ma gli automobilisti si rifiutano di fermarsi per via del suo basso punteggio, ed alcuni le danno persino un voto negativo, peggiorandole ulteriormente la valutazione. Alla fine riesce a ottenere un passaggio da un’anziana camionista, Susan, che racconta il suo passato, quando era ossessionata dai voti finché non morì suo marito, a cui fu negata la terapia per il cancro a favore di un paziente con un punteggio più alto; allora Susan smise di preoccuparsi di questo dato, e da allora vive spensierata nonostante le sue 1,4 stelle. Naomi chiama Lacie e le dice che non è più la benvenuta al matrimonio a causa del suo attuale punteggio, sceso ormai a 2,6. Lacie è sconvolta perché pensava di essere una delle sue più care amiche, ma Naomi la informa che era stata invitata solo per sfruttarla e ricevere voti più alti al matrimonio. Lacie si ubriaca e s’intrufola al matrimonio, irrompendo alla cerimonia e mettendo in imbarazzo Naomi e se stessa, minacciando poi il nuovo marito di Naomi con un coltello quando cerca di trattenerla. Viene arrestata e le vengono rimossi il telefono e le lenti che le permettevano di visualizzare i punteggi. Tuttavia, si ritrova sorprendentemente felice scambiando insulti con il prigioniero della cella di fronte, senza più paura di ricevere punteggi bassi.

I social ci influeanzano come in Black mirror

I social ci influenzano non solo nelle serie tv come abbiamo visto in black Mirror ma anche nella realtà infatti l’uomo ha bisogno di approvazione degli altri e di comunicare. Questa possibilità di communicare e avere  un costante appoggio dagli altri  c’ è lo da i social in maniera rapida e veloce tanto da divenire una droga. Infatti non è molto raro oggi giorno di trovare adolescenti che soffrono da dipendenza da social o dalla così detta sindrome della vibrazione fantasma cioè sentire la vibrazione del proprio smartphone anche se non c’ è. I social non solo hanno una influenza negativa ma anche positiva perché ci permettono di aumentare la nostra autostima attraverso la approvazione da parte degli altri utenti attraverso la approvazione della nostra rappresentazione del nostro sé perfezionata. Questa modalità viene usata molto dai pazienti che soffrono di Narcisismo o depressione che solitamente hanno bassa autostima anche se alla apparenza  la  nascondono attraverso la maschera della perfezione che vada tutto bene come   nel caso dei narcisisti che pubblicano foto attraenti e seguono amici attraenti per  avere più follower e seguaci per aumetare il loro ego.

come usare  i social in maniera efficace?

Molti dei miliardari più famosi al mondo usano limitatamente i social tra cui il fondatore di Facebook Mark Zuckerberg che usa Facebook meno di mezz’ ora al giorno. Perché ciò?  Ci rispondono  i miliardari per via della loro influenza negativa sulla realtà non solo perché la nostra autostima se viene collegata solo ai social ci porta in depressione ma anche per il bombardamento di pubblicità costante che avviene sui vari siti social che non ci permettono poi di avere una scelta cosciente della nostra realtà. Ecco in elenco alcune regole per usare i social più efficacemente:

  • Usa le app video meno di 2 ore al giorno
  • usa le app di messagistica e le altre app social non più di 2h al giorno
  • Concentrati sui contenuti che ti interessano
  • Se sei annoiato cerca di fare prima un’altra attività prima di andare sui social, loro sono la tua ultima spiaggia
  • Non paragonarti agli altri utenti
  • Mostrati per come sei realmente
  • Poniti obbiettivi

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: