Il Superuovo

Proposta di abolizione dell’ora legale: l’Italia dice “no” ma la scienza le dà torto

Proposta di abolizione dell’ora legale: l’Italia dice “no” ma la scienza le dà torto

Analizziamo i pro e i contro dell’abrogazione dell’ora legale, attraverso alcune ricerche scientifiche in merito.

Nel 2018 l’Unione Europea ha avanzato la proposta di abolire l’ora legale. Per il momento l’Italia ha declinato l’offerta, mentre altri Stati europei hanno deciso di accoglierla.

Chi ha fatto la scelta giusta? Lasciamo rispondere la scienza.

Influenza negativa dell’ora legale sulla mente

Esiste una branca della psicologia, detta “Cronopsicologia”, che studia come i ritmi circadiani ci influenzano a livello psicofisico. Un ritmo circadiano per eccellenza è il nostro orologio biologico. Per intenderci, è colui che ci fa provare sonno o fame. E’ determinato geneticamente, tuttavia alcuni fattori ambientali possono influenzarlo e modificarlo.
Tra questi fattori rientrano: lo stile di vita, l’alimentazione, le esigenze lavorative, lo stress e la qui discussa ora legale.
Molte ricerche in campo cronopsicologico hanno dimostrato che prendere a martellate la nostra sveglia biologica, a lungo termine, può essere dannoso per l’organismo.
Immaginiamo l’ora legale come il martello in questione: cosa determina spostare di un’ora in avanti o indietro le lancette dell’orologio? Sicuramente uno stravolgimento del naturale ritmo sonno-veglia. Questo scombussolamanto può causare privazione di sonno.
Gli studi effettuati in cronopsicologia hanno dimostrato che la privazione di sonno può causare problemi di concentrazione, di memoria e un incremento di incidenti stradali e sul lavoro.

Influenza negativa dell’ora legale sul corpo

A livello biochimico, attenersi all’ora legale significa convincere l’epifisi a cambiare il nostro tempo interiore. L’epifisi è la ghiandola che permette di sintetizzare la melatonina, ormone prodotto in assenza di luce che favorisce il sonno.
Il risultato è che il nostro organismo si chiederà: “che succede?”, più confuso di Morgan a Sanremo e la fase sonno-veglia subirà importanti variazioni.
Secondo una ricerca di alcuni cardiologi americani, l’ora di sonno persa il giorno dopo l’entrata in vigore dell’orario estivo incrementa del 25% la probabilità di avere un infarto. La causa, secondo il neurologo Ferini-Strambi, è un aumento del cortisolo e della pressione sanguigna.
Uno studio finlandese del 2016 invece, ha evidenziato come il tasso di ictus aumenti dell’8% nei due giorni successivi all’introduzione dell’ora legale.
Tu, Pisolo che stai leggendo, se ti accusano di essere un dormiglione sei autorizzato a rispondere che ci tieni alla salute.

Influenza dell’ora legale sull’economia

Una delle motivazioni per cui l’Italia ha deciso di non aderire all’abolizione dell’ora legale è di natura economica: accendere la luce un’ora dopo permette agli italiani di risparmiare 100 milioni di euro in energia elettrica. Ci dispiace per l’ENEL.
Inoltre, si ritiene che più ore di luce favoriscano l’efficienza lavorativa. E’ davvero così?
Secondo uno studio del 2012 pubblicato sul Journal of Applied Psychology, l’ora legale causa un aumento della quantità di tempo che le persone perdono a navigare su siti non inerenti al proprio lavoro.
Un altro studio del 2009, pubblicato sullo stesso giornale, ha evidenziato un aumento di incidenti sul lavoro durante il passaggio dall’ora solare a quella legale.
In altre parole, secondo la scienza, lavorare di più e alla luce del sole non significa necessariamente lavorare meglio.

Effetti positivi dell’ora legale

A parte il risparmio energetico, dunque, ci sono degli effetti positivi nel mantenere l’ora legale?
Sì. Le ore di luce in più determinano un aumento della vitalità, dell’attività fisica e della vitamina D, fondamentale per il sistema immunitario e per la salute delle ossa.
L’ago della bilancia, da un punto di vista scientifico, al momento sembra pendere sugli effetti negativi dell’ora legale.
Da un punto di vista meramente pratico, invece, non è da sottovalutare un problema importante: riuscire a cambiare l’orario dell’orologio nella propria auto. Se qualche genio ci è riuscito, ci faccia sapere come ha fatto.

 

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: