Il Superuovo

Picasso: l’esperimento compiuto nel ciclo dei “Ballets Russes” e le sue conseguenze

Picasso: l’esperimento compiuto nel ciclo dei “Ballets Russes” e le sue conseguenze

Picasso, nell’estate del 1917, a Barcellona, decise di realizzare quattro opere ispirate ai Ballets Russes. Ad oggi, dopo numerosi studi condotti da esperti di fama mondiale, cerchiamo di capire perchè i quadri presentano un deterioramento diverso l’uno dall’altro.

“Drunk-Dazed” è il titolo del nuovo singolo degli Enhypen. Scritto ispirandosi al clima festoso, ai balli portati dalla presenza di amici e dal bere in compagnia. Un’ispirazione simile fu quella che portò Picasso a rappresentare i Ballets Russes e, chissà, forse anche a sperimentare nuove tecniche proprio in quel ciclo di dipinti. Scopriamo cosa si nasconde dietro il mistero del “Picasso deteriorato”.

 

“Drunk-Dazed”

“다시 내 심장이 Daze Daze Daze
Can’t control my body dance dance dance”

“My heart’s again in a daze, daze, daze
Can’t control my body dance, dance, dance”

“Drunk-Dazed” è la title track del nuovo album del gruppo sudcoreano Enhypen, “Border: Carnival”.
Il brano ha una sonorità influenzata ampiamente dall’EDM e presenta un’atmosfera festosa abbinata ad uno stato di confusione. Dalle parole presenti nel testo e dal video possiamo percepire un clima di trance, come se il pezzo fosse cantato da qualcuno sotto l’effetto di un incantesimo.
In quest’atmosfera dark, i ragazzi si divertono e ballano in compagnia.

“Ballets Russes”

Nell’estate del 1917  Picasso realizza, a Barcellona, quattro opere ispirate ai Ballets Russes.
Dopo circa un secolo dalla sua realizzazione, il Museo decide di intervenire per effettuare un accurato restauro del ciclo. L’opera che si presenta maggiormente deteriorata tra le quattro è “Hombre sentado”, ovvero l’uomo seduto. Il quadro presenta delle vistose crettature superficiali che vanno a rischiare di intaccarne l’unità strutturale e la leggibilità.
Le altre tre opere sono, invece, in stato di conservazione nettamente migliore. Per questo motivo si decide di intervenire, non solo con un accurato restauro, ma anche con un’analisi approfondita della costituzione delle tele.
L’arduo compito è stato affidato ad un team di esperti internazionali tra i quali spicca la ricercatrice italiana Francesca Izzo nell’ambito del progetto denominato Promesa.

“Il progetto si è incentrato sullo studio combinato della composizione chimica e dei meccanismi di degradazione fisico-meccanica che si manifestano in opere d’arte moderna e contemporanea.”

Questa la spiegazione della responsabile del progetto, Laura Fuster-Lopez

“Ballets Russes” progetto “Promesa” ©unive.it

Il Picasso deteriorato

Le quattro opere del maestro sono state sottoposte alle stesse tipologie di analisi ed è stato studiato ogni loro singolo strato.
Si è scoperto che Picasso ha utilizzato tele di cotone per tutti i dipinti del ciclo, ma ha variato la composizione chimica degli strati di supporto e di pellicola pittorica.
Sembra che abbia dipinto con colori ad olio, contenenti sia il tradizionale olio di lino, sia oli meno siccativi. In un caso sembra, addirittura, che abbia sperimentato l’uso di alcune pitture semi-sintetiche.
Le conclusioni emerse dallo studio hanno permesso di ipotizzare che le diverse tipologie di interazione tra i leganti ed i pigmenti usati per la realizzazione delle opere possano aver influenzato la tendenza delle varie tele ad un deterioramento più o meno spinto.

Dettaglio “Hombre Sentado”

Avanzamento

Ovviamente i risultati ottenuti hanno condotto a delle supposizioni ed hanno fornito numerosi spunti di studio e di approfondimento.
Ad esempio, è possibile che un ruolo importante nel deterioramento dell’ “Hombre sentado” possa essere stato giocato della “migrazione” di materiali chimici tra i vari strati di pellicola pittorica e di preparazione.
Il Museo ha previsto un continuo degli studi appena descritti e la direttrice Reyes Jiménez de Garnica del Dipartimento di Conservazione Preventiva e Restauro del Museu Picasso di Barcellona sta provvedendo a mettere in atto e migliorare delle strategie di conservazione preventiva delle opere in questione.
Sicuramente presto avremo nuove notizie dal “Picasso deteriorato”.

“Hombre Sentado”

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: