Cos’è questa benedetta generazione Z?

Per chi non lo sapesse, la generazione Z comprende i nati dal 1995 al 2010, ed è successiva alla generazione dei Millennials (1977-1995). La Gen Z è caratterizzata da molti aspetti come l’immediatezza, la curiosità e naturalmente l’ uso spropositato di internet e i social media. La soglia media di attenzione di questa generazione è di 8 secondi! E’ bombardata costantemente da notifiche e messaggi commerciali, potremmo dire a tutti gli effetti che è una generazione nata per il multitasking. Essa si trova a metà fra due fronti: la crisi economica e l’evoluzione tecnologica. Ma cos’è che rende la generazione Z tanto speciale? Vediamolo insieme.

Il lavoro visto dagli occhi della Gen Z

A differenza dei millennial  che cercano posti di lavoro fissi e la stabilità, la Gen Z è pronta a mettere in gioco le proprie passioni e il suo spirito di iniziativa. Ecco quali sono gli aspetti che hanno aumentato il divario tra la Z e le vecchie generazioni.

  • Indipendenza  Vogliono avere chiari i propri obiettivi e essere sicuri che il loro contributo venga riconosciuto. Generalmente fanno affidamento a sè stessi e pensano in maniera più indipendente, tanto da arrivare all’idea di potersi creare il lavoro, come ad esempio uno youtuber.
  • Imprenditoria Hanno uno spiccato spirito imprenditoriale. Solo l’11 % dei millenial desidera avviare un’impresa, mentre per la generazione Z si arriva almeno al 20%. Vogliono dettare le regole del gioco.
  • Flessibilità Ormai il mito del posto fisso non esiste più. I giovani si trovano immersi nella flessibilità del lavoro, abituati a contratti a tempo determinato e al diffondersi di lavori sul web, come l’influencer, lo youtuber, il travel blogger e così via. Spesso basta avere una connessione a internet, un’inclinazione o una competenza nella comunicazione e il gioco è fatto ( o quasi).
  • Global, social, mobile Il mercato del lavoro si è globalizzato, non ci si limita a una cerchia ristretta. La conoscenza dell’inglese diventa sempre più importante e le aziende cercano di darsi da fare, offrendo occasioni di formazione linguistica ai propri dipendenti. I social diventano strumenti fondamentali in qualsiasi ambito e la generazione Z sa certamente come sfruttarli.

Dentro la mente della generazione Z

Se c’è una cosa su cui punta questa nuova generazione è fare e creare invece che condividere e distribuire, come era per i Millennials. I giovani vogliono provocare un impatto positivo sulla vita delle persone, non aspettano passivamente di essere notati, vogliono attenzione e se la prendono. La comunicazione più utilizzata oggi, infatti, è quella visiva e ne è fortemente testimone Instagram, il social network più utilizzato dai giovani. La qualità delle foto aumenta sempre più, i colori sono più vivaci, gli scatti mozzafiato che sottintendono un’ intensa ricerca estetica che deve colpire, distinguersi, incuriosire.

Perchè i post millennials hanno rivoluzionato il web marketing

I giovani della generazione Z sono oltrettutto anche degli ottimi consumatori, ma hanno cambiato modo di relazionarsi ai brand. Oggi fanno attenzione ai feedback dei prodotti e alla loro qualità, motivo per cui su Youtube spopolano i video-recensione degli influencer ( e non). Per tenere viva l’attenzione molto scarsa dei giovani, il web marketing ha dovuto elaborare nuove strategie, tra le quali troviamo:

  • Comunicazione visiva già citata, è una delle più importanti, deve essere pensata e sviluppata al meglio
  • Dritti al punto bisogna evitare discorsi troppo lunghi e ridondanti
  • Accendere la curiosità puntare sulle novità, tralasciare tutto ciò che può risultare scontato o banale
  • Dare ispirazione il nuovo target cerca modelli da seguire e brand in cui identificarsi

 

La Generazione Z, più delle altre, gode del vantaggio di vivere in un’epoca economicamente e culturalmente piena di stimoli in cui la tecnologia moltiplica a dismisura le possibilità di seguire i propri reali interessi e le passioni.

Virginia Famà

 

 

 

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.