Il Superuovo

Come ti sentiresti a diventare un insetto? La metamorfosi tra Cronenberg e Kafka

Come ti sentiresti a diventare un insetto? La metamorfosi tra Cronenberg e Kafka

Il film “La mosca” di David Cronenberg, cult del genere body-horror, ci racconta la storia di Seth Brundle e della sua trasformazione in uomo-mosca. Questa storia ci costringe a guardare i cambiamenti da una prospettiva diversa, così come ci costringe a fare il celebre racconto “La metamorfosi” di Franz Kafka.

metamorfosi tra cronenberg e kafka

La mosca

Body-horror del 1986 diventato film cult del genere, “La Mosca” (The Fly) ci racconta la storia di Seth Brundle (Jeff Goldblum), scienziato brillante e solitario alle prese con una invenzione che rivoluzionerà le sorti dell’umanità: il teletrasporto. Il film narra dell’incontro tra Brundle e Veronica Quaife (Geena Davis), giornalista scientifica che si interesserà dell’esperimento di Brundle. Dall’incontro tra i due scaturirà una storia d’amore turbata da un elemento assolutamente cronenberghiano: la metamorfosi della carne. Durante un momento di crisi Brundle, ubriaco e deluso, decide di sperimentare su di sè la propria invenzione, ma durante l’esperimento qualcosa andrà storto. Senza accorgersi della presenza di una mosca nella cabina del teletrasporto, Brundle avvierà il processo che gli procurerà una mutazione genetica che sarà responsabile della sua trasformazione in Brundlemosca.

La trasformazione fisica di Brundle è lente e agognata. Cronenberg tramite la macchina da presa mostra allo spettatore le angosce di un protagonista che vive con consapevolezza la propria trasformazione in un mostro. Mutando l’aspetto fisico muta anche il linguaggio di Brundle, e di conseguenza il suo modo di pensare. Quello che durante la trasformazione non verrà mai meno al protagonista è la propria coscienza razionale, causa della sua angoscia e del persistere dell’empatia umana che si manifesterà nell’amore verso Veronica, mentre il rapporto tra i due sarà messo a dura prova dalla metamorfosi.

metamorfosi tra cronenberg e kafka

Da uomo a insetto, le metamorfosi di Seth Brundle e Gregor Samsa

All’inizio di quasi tutti i miei film i personaggi danno l’impressione di aver fiducia in se stessi, di sapere dove stanno andando, cosa stanno facendo. C’è in loro una sorta di arroganza, credono che il futuro sarà così come essi hanno previsto. Ognuno di noi, del resto, ha questa forma di arroganza.  Ma quando interviene l’imprevisto, l’idea che noi avevamo della realtà si rivela diversa. Ed ecco il caos, il disastro. ” (David Cronenberg)

Il imprevisto di cui Cronenberg parla in questo stralcio di intervista è la metamorfosi della carne che costringe la coscienza a piegarsi ad un corpo che non può controllare. L’angoscia provata da Seth Brundle durante la sua lenta trasformazione è la stessa angoscia provata da Gregor Samsa, il protagonista del celebre racconto “La metamorfosi” di Franz Kafka.

metamorfosi tra cronenberg e kafka

“La metamorfosi” narra di una mattina in cui Gregor Samsa, commesso viaggiatore ligio al dovere e alla famiglia, si svegliò nel suo letto ritrovandosi trasformato in un enorme insetto. Kafka non ci fornisce mai il motivo di tale trasformazione, la narrazione mette al centro il processo di adattamento della coscienza di Gregor al corpo dell’insetto, e indirettamente anche del corpo dell’insetto alla coscienza umana.

La metamorfosi non ci spaventa per il risultato finale a cui porterà, che durante il corso della trasformazione, sempre che questa abbia una fine, non sappiamo dove ci porterà. Ciò che angoscia Brundle e Gregor Samsa, così come angoscia chi guarda il film o legge il racconto, è il processo con cui questa trasformazione avviene. Nel racconto di Kafka così come nel film di Cronenberg la metamorfosi diventa il momento in cui l’Io (di Gregor come di Brundle) è costretto a convivere con qualcosa di estraneo dalla normalità, col corpo di una mosca o di un gigantesco insetto. In questo processo vediamo l’identità dei due protagonisti sfumare, lasciando la coscienza senza punto di riferimento alcuno.

Edoardo Dal Borgo

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: