Letteratura usa e getta: esiste? Scopriamo il fenomeno degli instant book attraverso tre casi celebri

La personificazione del Coronavirus, Donald Trump e Tommaso Zorzi: tre grandi protagonisti della bislacca moda degli ‘instant book’.

Tweet dell’autore dell’Instant book erotico su Trump

La letteratura è un ecosistema che prevede l’interazione costante tra soggetti e oggetti al suo interno. Gli oggetti sono i testi e le opere letterarie, i soggetti coloro che hanno la funzione di farli circolare all’interno del sistema: scrittori, librai, editori, correttori di bozze, critici e lettori stessi. Solo l’equilibrio e la collaborazione fra queste parti potrà garantire il funzionamento della grande macchina della letteratura. Ma qual è il maggiore proposito del sistema letterario? Garantire la diffusione dei testi e la loro circolazione in un determinato ambiente culturale, sottoporli a ‘riuso‘ trasformandoli in opere letterarie. Le letteratura trae la sua forza proprio dal valore pressoché inesauribile dei suoi prodotti, ogni opera può essere riletta e riutilizzata in società e tempi diversi, assumendo le vesti di un oggetto culturale e immortale. Quello di ‘riuso’ è un concetto elaborato dal critico tedesco Heinrich Lausberg, ma si contrappone al discorso di consumo che esaurisce la propria efficacia nel momento stesso in cui viene pronunciato o letto. Appartengono a quest’ultima categoria gli ‘instant book‘, libri di ogni genere il cui riuso è impossibile poichè prodotti in seguito a scandali o eventi di consistente clamore mediatico. Assumono valore solo in relazione ad un determinato avvenimento o momento storico, hanno l’unico scopo di cavalcare l’onda ed essere mercificati, senza la pretesa di rivestire il ruolo di oggetti culturali. Scritti e pubblicati in tempi brevissimi dilagano sopratutto sul web, spesso sono autopubblicati dagli stessi autori su Amazon. Vediamone tre esempi  di grande risonanza.

1. “Kissing the Coronavirus by M.J. Edwards

She was supposed to cure the Coronavirus…instead, she fell in love with it“: ecco una delle tante ‘massime filosofiche’ presenti nell’instant book di M.J. Edwards pubblicato in piena pandemia globale, nell’aprile 2020. Mentre il virus si stava diffondendo in maniera capillare in tutto il mondo, mettendo in ginocchio intere nazioni, M.J. Edwards ha ben pensato di reinterpretare la situazione con ironia, cinismo o forse cattivo gusto, proponendo un racconto di quindici pagine con protagonista la personificazione hot del coronavirus. La storia erotica tra il coronavirus e la ricercatrice che avrebbe dovuto trovare un modo per debellarlo, Alexa Ashingtonfor, ha riscontrato un incredibile successo, tanto che l’autrice si è affrettata a realizzare il secondo capitolo della saga: Kissing the Coronavirus 2: The Second Wave.

Intuizione geniale o vergognosa? Sta a voi dirlo, sicuramente l’autrice è riuscita a raggiungere il proprio scopo: far parlare di sè.

Copertina dell’Instant book “Kissing the Coronavirus”

2. Trump: protagonista politico o di un romanzo erotico?

Ancora un instant book, ancora erotismo. Questa volta un elemento nuovo: Donald Trump. Personaggio già controverso anche prima di divenire l’eroe di un romanzo erotico firmato da Elijah Daniel, un comico statunitense. É l’autore stesso ad annunciarne l’imminente pubblicazione su Amazon (vedi tweet nell’immagine sopra) dopo una notte in cui aveva deciso di mettere K.O. il proprio fegato (e forse anche la propria reputazione). Trump Temptation: The Billionaire and the Bellboy, questo il titolo del libro che preannuncia anche la presenza di un altro soggetto, il bellboy Elijah, fattorino costruito ad immagine e somiglianza dell’autore che nel romanzo si lascerà sedurre dall’eccentrico imprenditore. Anche qui quello che sembra un gesto avventato e folle si rivela una trovata geniale per accrescere la propria fama: era infatti il 2016 e Trump si trovava nel mirino mediatico per le imminenti elezioni presidenziali degli Stati Uniti. Come è andata? All’inizio della sua diffusione in rete gli utenti Amazon sono arrivati a valutare il prodotto 4.7 stelle su 5.

3. “Tommaso Zorzi dalla A alla Z di Umberto Piancatelli

Anche l’Italia, culla della letteratura e patria di Dante Alighieri, ha ceduto alle lusinghe del fenomeno degli instant book. L’autore in questione è Umberto Piancatelli che decide di scrivere un ‘divertissement alfabetico’ sul caso Zorzi. Piancatelli lavora a ben 86 pagine, a cui contribuisce l’apporto di Patrizia De Blanck in prefazione, che trattano del personaggio rivelazione del GFVip5, nonché vincitore del reality.

Copertina dell'Instant book su Tommaso Zorzi
Copertina dell’Instant book su Tommaso Zorzi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.