Il Superuovo

La NASA e i nuovi progetti: ecco che cosa aspettarci dalle nuove esplorazioni spaziali

La NASA e i nuovi progetti: ecco che cosa aspettarci dalle nuove esplorazioni spaziali

Lo spazio continua ad affascinarci.

Immagine del logo della NASA (Google)

Nel nuovo video della NASA sono molti i progetti e gli obiettivi che si vorrebbero raggiungere in un futuro non troppo lontano.

Il nuovo video della NASA

Cogliendo l’occasione per gli auguri di un nuovo anno, la NASA ha pubblicato un video su ciò che di più bello e affascinante ci circonda: l’universo.
Nel video, costituito da una carrellata di immagini meravigliose, c’è anche spazio per ricordare gli obiettivi da poco raggiunti come l’atterraggio del rover Perseverance e l’inizio di un nuovo tipo di turismo: quello spaziale.
Lo slogan del video è un chiaro “Il futuro è ora”.
Ecco il link per vedere il video:

 https://www.youtube.com/watch?v=el7RFWBlFDU

Immagine di un astronauta (Google)

La passione per lo spazio

Il cosmo affascina l’uomo da secoli.
Con l’avvento della tecnologia, studiare più approfonditamente (e capire) l’universo, è diventato un po’ più semplice.
Dal primo uomo nello spazio e aa primo allunaggio del 1969, l’uomo non si è mai più fermato.
Abbiamo il (giusto) desideri di conoscere sempre di più quello che ci circonda.
Dalla Luna ai viaggi su Marte, quello con lo spazio è diventato per noi un incontro vitale.
Dimenticate la lotta Russia-Stati Uniti: ormai, quello delle missioni spaziali, è diventato un mondo che rende partecipi ricercatori, tecnologie e astronauti di tutti i paesi. In fondo, il desiderio di conoscenza accomuna tutti gli uomini.

Obiettivo: turismo spaziale

Il cosmo attira tutti, proprio tutti… compresi alcuni multimiliardari che vedono nel turismo spaziale un nuovo e ormai raggiungibile obiettivo.
Tra loro spiccano alcuni nomi come Jeff Bezos e il neo incoronato “uomo più ricco del mondo” Elon Musk.
Certamente le disponibilità economiche, la curiosità (e la possibilità di scrivere un altro capitolo di storia e continuare ad arricchirsi) sono alla base di una nuova “corsa allo spazio”.
Bisognerebbe però interrogarsi su un punto importante. Esplorare lo spazio ci dà modo di comprendere meglio chi siamo e le nostre origini, ma non sarebbe meglio impiegare più energie e risorse per salvaguardare questo mondo?
Questa è la stessa provocazione lanciata poco tempo fa dal Princpe William di Inghilterra e non possiamo non interrogarci.
Non possiamo permettere al film “Interstellar”, in cui gli uomini cercano altri pianeti vivibili per sopperire alle mancanze dell’ormai esausto pianeta Terra, di diventare realtà.
Dobbiamo imparare a rispettare noi stessi e l’ambiente che ci circonda, dobbiamo imparare a tutelare la bellezza.
Presto sarà possibile per tutti (o quasi) osservare il nostro meraviglioso mondo dall’alto.
Questo progresso è fantastico e ci aiuta a nutrirci di nuova voglia di sapere e scoprire, ma ricordiamoci che il nostro dono più grande è la Terra ed è lei che dobbiamo accudire e trattare con rispetto anche se purtroppo, ormai spesso, ce ne dimentichiamo.

Jeff Bezos (a sinistra) ed Elon Musk (a destra) (Google)

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: