USA, attacchi di panico? Statunitensi in ansia dopo l’avvento del Covid: lo dimostra Google

Aumentano le ricerche su attacchi di ansia e panico dopo l’arrivo del Covid. 

 

Le ricerche Google di Marzo e Aprile 2020 si possono riassumere in una sola parola: ansia. Lo dimostra uno studio condotto da diverse università americane. Ma cosa è per davvero l’ansia e cosa la genera?

Panico e ansia da il Covid negli Stati Uniti

Corona Virus/Covid, ormai lo conosce molto bene tutto il mondo. Ma ai principi della pandemia ognuno l’ha affrontata a modo proprio. Il menefreghismo quasi totale, purtroppo, andava per la maggiore. ma non tutti la pensavano così. Uno studio dell’Università della California (e altre, n.d.r.) ha rivelato dati sorprendenti. Nei mesi di Marzo e Aprile 2020 le parole chiave nelle ricerche Google erano “ansia” e “panico”. Un aumento di domande legate a stress e salute mentale come non se ne vedevano da 16 anni a questa parte. Nei primi 58 giorni di pandemia, negli Stati Uniti si sono registrate 3,4 milioni di ricerche totali su Google legate a gravi stati di ansia. Tutto ciò ha suscitato interesse nei ricercatori che trattavano l’argomento. Un problema da non sottovalutare, poichè ansia e stress possono portare alla depressione.

Cos’è l’ansia e perchè se ne soffre?

Mai sofferto d’ansia? L’ansia è uno stato psichico di un individuo, prevalentemente cosciente, caratterizzato da una sensazione di intensa preoccupazione o paura. Con la mancata risposta di adattamento da parte dell’organismo in una determinata situazione, si esprime sotto forma di stress per l’individuo stesso. È importante stabilire i confini tra ansia normale e patologica. L’ansia normale, o fisiologica, è uno stato di tensione psicologica e fisica. Un allarme che fa si all’organsimo di adattarsi alla situazione. L’ansia è invece patologica quando disturba il funzionamento psichico, determinando una limitazione delle capacità di adattamento dell’individuo. Sensazioni entrambi riconducibili a ciò che gli americani, e non solo, provavano o pensavano di provare. Una sensazione giustificata dato la situazione drammatica in cui si trova il Paese.

Chi e perchè produce l’ansia? Colpa degli ormoni?

La proviamo a causa di agenti a noi esterni, come situazioni e condizioni difficili di vita. Così come lo stress, diretto “successore” dell’ansia. Ma cosa al nostro interno ne è causa? Una delle varie cause può essere di natura biologica. Secondo alcuni studi effettuati sul cervello umano, l’ansia sarebbe causata da alterazioni della quantità di alcuni neurotrasmettitori. Come per esempio un’eccessiva produzione di noradrenalina (ormone dello stress) ed una ridotta produzione di serotonina (che regola il benessere) e di GABA (neurotrasmettitore inibitorio). L’ansia è sintomo dell’attivazione del sistema nervoso autonomo, cioè quello che non è sotto il controllo della volontà della persona (simpatico e parasimpatico). Ovviamente gli ormoni sono complici, ma il vero responsabile è il sistema nervoso. Questa volta quello periferico, non quello centrale. Non essendo sotto il nostro controllo (il SNPautonomo) regola la muscolatura, il muscolo cardiaco e gli organi dell’apparato digerente, endocrino (ne fanno parte gli ormoni) ed escretore.

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: