fbpx
Un fenomeno esplosivo: i BTS trasformano il virus in Dynamite

 La risposta dei BTS al periodo di chiusura dovuto al Covid-19 non si è fatta attenere, ma perché chiamare in causa proprio la Dinamite?

I BTS alla conferenza stampa virtuale per il lancio del MV di Dynamite

I BTS sono una delle più famose boy band provenienti dalla Corea del Sud, presenti dal 2013 nella scena Kpop e da un paio di anni in vetta a moltissime classifiche musicali internazionali. La loro musica coinvolgente non si è fermata con l’avvento del virus, anzi ne è uscita fortificata, ma perché paragonare la ripresa della propria vita all’esplosione della Dinamite? Cerchiamo di spiegarlo con un po’ di chimica.

Dynamite

In più interviste RM, leader del gruppo, ha spiegato che questo singolo è stato come un imprevisto, da pensare come una sfida e, soprattutto, un divertimento.
“Dynamite” è il primo singolo scritto interamente in lingua inglese per la band coreana e ci accompagna in un viaggio ricco di sensazioni musicali un po’ più retrò come quelle soul e funk. Il risultato ha un retrogusto disco pop e richiama piacevolmente alla mente le atmosfere degli anni ’70.
RM ha rivelato anche il significato profondo nascosto dietro al testo spumeggiante: tutti i ragazzi del gruppo hanno attraversato un periodo difficile, di scoraggiamento e profonda tristezza e, con questo singolo, hanno voluto cercare di rendere il mondo un posto un po’ più felice e positivo, in un momento tanto buio.
Ogni membro della band ha affrontato questa situazione di stasi in modo diverso, ma tutti insieme hanno deciso di cimentarsi in nuove sfide per capire fin dove possono spingersi e quanto bene possano fare. Jimin, in particolare, ha voluto sottolineare come sia fondamentale, ora, unirci ed imparare a superare le difficoltà come collettività.

I BTS ad America’s Got Talent 2020

“Cause I, I, I’m in the stars tonight
So watch me bring the fire and set the night alight (Hey)
Shining through the city with a little funk and soul
So I’ma light it up like dynamite, woah”

Chimica esplosiva instabile

La chimica è ricca di sostanze in grado di generare esplosioni di varie grandezze, tra i composti più famosi ci sono sicuramente il TNT e la Dinamite, che spesso vengono addirittura confusi tra loro.

Bastoncini di Dinamite

La Dinamite è una miscela esplosiva, più instabile del parente TNT, che fu scoperta dall’inventore svedese Alfred B. Nobel.
Si origina dall’assorbimento della nitroglicerina da parte di una farina fossile, composta da gusci di diatomee, a volte con aggiunta di una piccola miscela di carbonato di sodio. La farina fossile bagnata viene modellata con la tipica forma a bastoncino corto, spesso avvolgendola in carta paraffinata.
La Dinamite è estremamente sensibile agli urti, per questo il suo impiego è maggiore in campo edilizio che militare. Con il tempo tende a degradarsi e trasformarsi in forme più instabili che ne compromettono la sicurezza di trasporto ed utilizzo.

…e chimica esplosiva stabile

staynerd.com

Il TNT, sigla di trinitrotoluene, è un nitroderivato aromatico che si ottiene dalla reazione dell’acido nitrico con il toluene. È normalmente confezionato sotto forma di cartucce o di cariche cilindriche e la sua stabilità  lo rende perfetto per l’uso in ambito militare. A differenza della Dinamite assorbe acqua difficilmente, quindi può essere conservato senza troppi rischi.

Il messaggio di BTS? Sembra che sia proprio questo: siate ricchi di un’esplosività incontrollabile ed instabile, esattamente come la Dinamite!

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: