Gli animali di Chernobyl: la condizione dell’uomo moderno tra alienazione e impotenza

Pensando al disastro nucleare di Chernobyl, ci sovvengono immagini di un’invivibile città fantasma, di un’oscura apocalisse a cui seguono unicamente dolore e morte. In un certo senso, abbiamo ragione; ma in un senso ancor più preciso, l’abbiamo soltanto se ci riferiamo alla nostra specie. Siamo i soli, di fatto, a non poter sopravvivere a Pripyat … Leggi tutto