Il Superuovo

Svezia: entra in vigore la controversa legge sugli abusi sessuali

Svezia: entra in vigore la controversa legge sugli abusi sessuali

L’obbiettivo della legge, approvata a maggio ma entrata in vigore solo ieri, è quello di combattere la violenza sessuale, facendo apparire tutti gli uomini come dei possibili stupratori seriali.

La legge sul consenso sessuale, considera stupro ogni atto sessuale avvenuto senza un accordo esplicito, anche in assenza di minacce e violenze. Il consenso può essere espresso sia in modo verbale che fisico e così facendo, anche la passività della vittima non sarà più considerato un segno di partecipazione volontaria: “Se una persona vuole fare sesso con qualcuno che rimane con un atteggiamento passivo o dà segnali ambigui dovrà scoprire se l’altra persona è disponibile” ha spiegato il governo.

Tangibile è il rischio che adesso basterà una semplice accusa, basata su sensazioni, per condannare una persona.

Il governo svedese ritiene che sia l’unica strada percorribile per ridurre la violenza sessuale e garantisce che manderà un forte segnale a tutti i cittadini.

Ciò che preoccupa è l’applicabilità di questa norma, poiché questo testo, come afferma l’Ordine degli avvocati, non esprime le modalità con cui dare il consenso, lasciando così tutto in mano ai giudici.

Questo è ciò che mancava per riuscire ad avere un pieno controllo anche su qualcosa di strettamente intimo, come il rapporto sessuale, vengono imposti limiti ai movimenti e ai gesti, ovvero a quei movimenti e a quei gesti talmente noti e talmente presenti nelle abitudini di tutti noi che in un batter d’occhio si sono trasformati in pericolose minacce: per chi li riceve e per chi li pone.

Vi è un forte concentramento di potere nelle mani dello Stato che da qui in poi riuscirà a controllare veramente ogni sfaccettatura della vita degli uomini. Inoltre, la vita di un uomo dipenderà esclusivamente da un giudice che deve capire se il caso che ha davanti a se è realmente uno stupro o no.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: