Il Superuovo

Possiamo comprenderci se il linguaggio è soggettivo per ognuno di noi? Quine e Rino Gaetano a confronto

Possiamo comprenderci se il linguaggio è soggettivo per ognuno di noi? Quine e Rino Gaetano a confronto

Pochi giorni fa è uscita la rivisitazione de “Ma il cielo è sempre più blu” di Rino Gaetano

Venerdì 8 maggio è uscita la versione rivisitata della canzone di RINO Gaetano “Il cielo è sempre più blu” che ha visto la partecipazione di 50 artisti italiani uniti per affiancare la croce rossa italiana nella lotta al covid. Uniti vogliono lanciare un messaggio di speranza, ma il linguaggio non è sempre così chiaro a tutti, tanto che in filosofia Quine e Wittgenstein si sono impegnati tutta la vita a risolvere i problemi.

Più di 50 artisti uniti per la Croce rossa contro il Covid

Pochi giorni fa in streaming e su Youtube è uscita la versione rivisitata della canzone Il cielo è sempre più blu Di Rino Gaetano. Moltissimi volti noti della musica italiana si sono uniti i questo progetto per poter sostenere e finanziare la CRI nella lotta contro il covid. La nuova versione è un mix di nuovi e vecchi cantanti che hanno aderito al progetto per poter risollevare anche il morale di tutte quelle persone impegnate ogni giorno nella lotta a questo mostro invisibile. La versione in pochi giorni giorni ha ablvuto un ottimo riscontro sul mondo del web e trovando tutti d’accordo nello scopo benefico. La me te per chi è più grandicello riporta però ad un altro progetto simile, quello degli Artisti uniti per l’Abruzzo in “Domani” composta per una raccolta fondi dopo il terremoto del 21/04/2009 che distrusse L’Aquila. A favore della lotta al Covid-19 non si sono schierati solo loro; a fianco di questa è uscita anche la versione di Achille Lauro facente parte di un progetto targato Gucci sempre a sostegno della lotta al covid. Io le ho sentite entrambe, ma non mi esprimo, lascio a voi i pareri.

 

Il problema del linguaggio in Quine: il Gavagai

La comunicazione è il linguaggio sono stati i veri protagonisti della discussione filosofica del 1900. Questa disciplina relativamente nuova è legata al circolo neopositivista di Vienna e alla nascita di tutta quella filosofia analitica che oggi domina la scena. In questo campo a mio parere si sono ben espressi Willard van Orman Quine. Il filosofo divenne famoso anche al pubblico profano della filosofia grazie al ben noto problema del Coniglio, detto anche il Gavagai: ogni linguaggio dipende da manifestazioni e da determinati comportamenti a cui sono associati, infatti non sono mai affiancati ad un significato previamente ammesso, indi per cui non si associa mai una determinata parola ad un oggetto prima di una data esperienza e non se ne può parlare in modo assoluto. Da qui nacque la ben tesi dell’esternalismo semantico: le espressioni linguistiche che noi usiamo quotidianamente hanno senso soltanto in connessione con le manifestazioni causali esterne da cui sono generate. Ma voi potevate mai pensare che un tenero coniglietto batuffoloso generasse tutto questo caos?

Il “Tractatus Logico-Philosophicus” di Wittgenstein e il problema del linguaggio

Il “Logisch-Philosophische Abhandlung” di Ludwig Josef Johann Wittgenstein fece la sua comparsa al mondo nel 1921, tradotto in inglese nel 1922 e con il titolo di “Tractatus Logico-Philosophicus”, con il quale è noto a tutti, è l’opera che racchiude il cuore della filosofia del filosofi di Vienna. Tra i vari temi trattati nel testo è presente anche il problema del linguaggio e della logica (di cui ne è padre fondatore in filosofia). Nella revisione del suo testo Wittgenstein ci presenta la logica come unica certezza per trovare il significato delle proposizioni; in più ci dice che il nesso significato è comprensione delle regole del linguaggio è ciò che deve essere preso i. Considerazione nell’analisi della realtà, per il filosofo infatti sono necessarie delle regole base per la comprensione del linguaggio quotidiano. Comprendere il linguaggio quindi implica la comprensione dei molteplici fattori che cooperano insieme nella determinazione del senso di tale espressione.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: