Perché la street art è così apprezzata? Ce lo spiegano Banksy e Bambi

Banksy, il celebre street artist è riapparso a Londra con un’innovativa performance che è stata pubblicata sulla sua pagina instagram.

Si tratta di uno dei più famosi street artist al mondo, con le sue opere è riuscito a riconciliare il grande pubblico con il mondo dell’arte contemporanea.

If you don’t mask you don’t get

L’opera è stata cancellata prima della pubblicazione del video, che oggi si può osservare sul suo profilo instagram, stando a quanto comunica la Tfl (Transport of London). Causa della cancellazione dell’opera è dovuta ad una rigida politica contro qualsiasi opera vandalica che appaia all’interno o all’esterno dei vagoni . La Tfl ha offerto all’artista la possibilità di riprodurre il suo lavoro in una posizione adatta. L’artista non ha ancora risposto all’invito. Il video ha una durata di un minuto, nel quale appare sin dai primi secondi l’artista stesso vestito da addetto alla sanificazione, che sale su un vagone dell’ Underground londinese. L’artista applica diversi stencil che rappresentano i tipici topolini spesso frequenti nelle sue opere ed anche le mascherine. Il video si conclude con Tubthumping  dei Chumbawamba e sul muro di una fermata della metro è presente la scritta ” I get lockdown” , la telecamera è all’interno della metro , tanto che con la chiusura delle porte del vagone appare la scritta ” but I get up again” con il fine di realizzare un’unica frase. Il fine dell’opera è quello di incoraggiare gli spettatori ad indossare la mascherina e ad utilizzare il gel disinfettante così come fanno i topolini.

Banksy

Banksy riesce a generare opere che siano facilmente comprensibili al grande pubblico. La reale identità dell’artista non è nota.I suoi primi lavori risalgono alla fine degli anni Ottanta. Nelle sue opere tratta di tematiche attuali che vanno dalla denuncia verso le atrocità della guerra , all’inquinamento sino al consumismo. I suoi soggetti sono spesso animali come topi o scimmie ma anche membri della famiglia reale o poliziotti. L’artista è riuscito a documentare gli orrori di alcuni conflitti bellici trovandosi lui stesso sul posto, un esempio potrebbe essere la realizzazione ,nel 2005, di nove graffiti sul lato palestinese del muro che si trova tra Israele e la Cisgiordania.

Chi è Bambi?

Bambi è la più famosa artista di strada britannica. Così come Banksy anche lei non ha reso pubblica la sua identità, affinché possa vagare tranquillamente per le strade di Londra e non possa rischiare di essere perseguitata dalla polizia per atti di vandalismo. Di Bambi si sa soltanto che ha conseguito i suoi studi artistici presso il Saint Martin’s College e che vive a Londra, luogo dov’è cresciuta e sede delle sue opere. Per tale motivo ha rifiutato varie richieste come quella di decorare le mura  dell’abitazione del cantante e  modello inglese Harry Styles. Nel 2011 realizza un’opera dedicata ad Amy Winehouse su un portone a Camden Town , accanto all’ultima abitazione della cantante, opera con cui ha raggiunto maggiore celebrità. Attualmente l’opera è protetta con Plexiglass. In tale occasione viene definita la ” Banksy al femminile” ma tale appellativo non viene molto apprezzato dall’artista poiché vuole definirsi come un’artista a sé stante, inoltre in un’intervista al Guardian aggiunge che la società sia dominata dagli uomini, da qui ne segue una sua propensione al femminismo difatti nelle sue opere si sofferma molto sull’identità femminile contemporanea e sul suo rapporto con la cultura patriarcale. Bambi per la realizzazione delle sue opere, così come Banksy , utilizza stencil che successivamente decora con colori brillanti, facendo anche ricorso a foglie d’oro e polvere di diamante.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.