Mobile-Health contro le epidemie. Il futuro della medicina a portata di smartphone

Mobile-Health è una tecnologia che prevede l’uso dei cellulari come sensori della propria salute, mostrandoci inoltre  possibili cure e mettendoci in contatto con i medici giusti al momento giusto.

In un futuro questo sistema potrà sostituire il medico di base, evitandoci lunghe attese e costosi esami per dei risultati spesso scontati.

In un recente articolo, pubblicato sulla rivista Nature, si affronta la questione di portare la diagnostica (formulazione di una diagnosi) ad un nuovo livello. L’obiettivo è quello di sfruttare gli ormai diffusi smartphone in modo tale da ottenere dati, di ogni genere, in tempo reale dai pazienti e molto altro. In questo modo si prevede di salvare numerose vite grazie alla tempestività degli interventi. La sfida più grande che questo sistema vuole battere è la prevenzione delle epidemie. Scopriamo questa nuova tecnologia, cercando di capire anche perché le malattie infettive possono risultare così difficili da gestire.

Sanità a portata di click

Questa pratica innovativa ha l’obiettivo di creare una diagnostica connessa, ossia utilizzare i cellulari come dispositivi sanitari d’informazione e soprattutto di raccolta dati. Ne esistono già diversi abbozzi: app che connettono medici e specialisti a migliaia di chilometri di distanza, evitando i trasporti dei pazienti spesso troppo rischiosi. Le applicazioni future della Mobile-Health sono però di gran lunga più numerose. Esse comprendono l’uso di dispositivi mobili per la comunicazione tra il personale sanitario (come ad esempio la collaborazione tra specialista e medico di primo soccorso), il monitoraggio in tempo reale delle dei segni vitali del paziente e anche una fornitura diretta di cure. Con smartphone a basso costo, che ne riducono la barriera di accessibilità economica, ne potranno usufruire anche i paesi in via di sviluppo nei quali l’emergenza sanitaria è inoltre di media più elevata.

Come la mettiamo con le epidemie?

Un’epidemia (dal greco epi “Al di sopra” e Demos “popolo”) è un aumento insolito del numero d’infezioni di una malattia che esiste già, o che compare per la prima volta, in una regione o in una popolazione in un breve lasso di tempo. Esse sono causate da forme microbiche: batteriche, virali o funginee, che come conseguenza di un evento evolvono e contagiano. Esistono diverse precauzioni in casistiche simili, le quali si basano principalmente sulla creazione di consapevolezza e la mobilitazione della comunità. In ogni caso  tutt’oggi, il rischio globale d’infezioni, è potenzialmente catastrofico e richiede dunque una diagnostica per guidare la prevenzione ma soprattutto una terapia efficace.

Simpatica immagine che illustra la diffusione a cascata, peculiare di un’epidemia.

Potenziale risposta alle malattie infettive

Il controllo delle malattie infettive rappresenta una sfida unica perché le infezioni possono essere trasmesse ad altri e quindi richiedono una repentina diagnosi e una sorveglianza speciale per evitare l’insorgere di epidemie.La tecnologia Mobile-Health potrebbe migliorare l’efficienza, la velocità e l’interconnessione di una risposta integrata di salute pubblica su larga scala attraverso due semplici meccanismi. Prima di tutto, avendo tutto a portata di cellulare, si avrà un migliore accesso all’assistenza sanitaria al di fuori degli ospedali ed altre strutture preposte, inoltre i medici avranno una fornitura costante di dati che gli permetterà di accorgersi della presenza della malattia ancora prima del paziente.

Nel prossimo futuro

Senza utilizzare mezzi termini, gli smatphone hanno riconvertito le nostre vite. Tutto ciò che in passato includeva altri strumenti o consultazioni con “specialisti” del mestiere, oggi può essere fatto comodamente dal divano. Pensate ad esempio di avere un problema alla macchina, nel 2009 sareste corsi dal meccanico per sapere la gravità della situazione, oggi invece bastano trenta secondi per sapere se si tratta di un problema secondario e se il motore sta per esplodere. Quindi tramite questi computer tascabili facciamo la spesa, ascoltiamo musica, guardiamo la televisione, studiamo e in un futuro saranno anche i nostri dottori. Potrà sembrare esagerato ma ne esiste già un abbozzo: il campo della Mobile-Health.

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.