Missione filosofia: cosa non dire MAI ad uno studente dell’antica scienza

Pregiudizi e preconcetti: oggi chi studia filosofia è visto come qualcuno che vive con il naso all’insù  inconsapevole del futuro che gli spetta.

Nella società moderna gli studi umanistici vengono visti come qualcosa di “inutile”, soprattutto per quanto riguarda l’ambito filosofico, per questo esistono molti “modi di dire” indirizzati agli studenti di questa disciplina. Eccone alcuni.

 

1. Ah, studi filosofia? Ma lo sai che sarai precario a vita, vero?

Tipico modo di dire standard che gli studenti di filosofia sentono ripetersi più volte, maggiormente quando decidono di intraprendere questo viaggio. A tutti coloro che pensano questo si risponde semplicemente in un modo: “Anche tu sarai probabilmente precario a vita.”. Per prima cosa il precariato non è determinato dal percorso di studi che si intraprende, ma è insito in tutti i settori lavorativi: in Italia l’economia stenta a decollare, dunque chiunque (chi più chi meno) si troverà ad affrontare questo problema. Punto numero due: gli sbocchi lavorativi di questo corso non si limitano a “guardare la natura e speculare”, bensì sono molteplici e vanno dall’insegnamento alle risorse umane, inoltre molte persone laureate in filosofia occupano posizioni di un certo livello e sono molto conosciute (Luciana Litizzetto e la Ministra Azzolina per fare degli esempi). Se non si conoscono le possibilità che un settore offre sarebbe meglio tacere.

2. Ma quindi sei filosofo?

Ennesima battuta priva di gusto scaturita dalla totale ignoranza di che cosa si intenda per “filosofo”: ebbene no, chi studia filosofia non è filosofo, ma un “Dottore in Filosofia”, ossia una persona che conosce la disciplina, la sua storia e le sue varie diramazioni. Un “filosofo”, nel vero senso della parola, è invece qualcuno che ha una propria teoria su un determinato argomento che possibilmente ha posto qualche controversia e che pubblica le sue tesi o le confronta con quelle altrui.

3. E quindi hai letto tutte le opere di Socrate? XD

No, ovviamente. Ennesima battuta scontata di chi vuole ostentare possibilmente l’unica cosa che conosce in ambito filosofico, ossia che Socrate non scrisse nulla. Tutti sanno che l’inventore della maieutica non ha lasciato nulla di scritto, ma in pochi si chiedono invece da dove deriva ciò che noi sappiamo sul suo pensiero: ebbene è tutta opera del buon Platone, infatti nelle sue opere giovanili, chiamate anche per l’appunto “opere socratiche”, ci presenta dei dialoghi in cui espone quelle che sarebbero state le teorie del Maestro, anche se ovviamente non avremo mai la certezza che tutto ciò che dice corrisponda al vero.

4. Studi filosofia? Allora in Big Mac per favore!

Forse il peggiore modo di dire tra quelli elencati derivante dall’idea per cui i laureati in Filosofia finiscono tutti a fare i commessi nella multinazionale McDonald’s: ci troviamo di nuovo di fronte all’ennesimo stereotipo per cui gli studenti di questa disciplina non possono trovare spazio nell’economia se non come solo commessi. Adesso, precisando che fare il commesso è un lavoro vero e proprio, retribuito e assolutamente rispettabile, non si riesce a trovare il nesso logico tra la Filosofia e la suddetta multinazionale: si tratta semplicemente di una battuta priva di fondamento e altamente irrispettosa sia nei confronti dei futuri “filosofi”, come generalmente si tende a chiamare gli studenti di questa disciplina, sia nei confronti di coloro i quali svolgono il lavoro di commessi.

Filosofia ieri e oggi. Cosa è cambiato

Sono molte le persone che ormai considerano questa disciplina qualcosa di inutile e superfluo, ma in questo caso, così come in molti altri, ciò nasce da una completa ignoranza della stessa: in passato tutto era Filosofia. La psicologia, la Sociologia e anche la Medicina sono tutte discipline nate in ambito filosofico e che poi, con il passare del tempo, sono divenute autonome e autosufficienti, ma in passato TUTTO ERA FILOSOFIA e questa è una cosa che molti tendono a dimenticare oppure ignorano del tutto. La Filosofia non è pura speculazione, ma è analisi, studio, ricerca, politica e critica: è una SCIENZA e come tale deve essere rispettata al pari di tutte le altre.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: