Miciomiao! Guida su come maltrattare il vostro gatto in attesa di halloween

Quando calano le tenebre e si avvicina la notte più spaventosa dell’anno, prendete i mantelli e … andate a fare dolcetto o scherzetto, ma non dimenticatevi del vostro gatto!
Ecco una guida su come sprecare soldi e maltrattare il vostro gatto, ma con splendide foto per istagram!

 

L’inverno sta arrivando“, i primi freddi, le foglie tinte di caldo , di rosso e di senape cadono giù, lasciando spazio ai rami vuoti, l’odore di cioccolata calda si spande nell’aria, sciarpe calde si avvolgono attorno al collo e calze di lana antisesso si nascondono sotto gli scarponcini.

Ma noi esseri bipedi non siamo mica gli unici a correre attaccati ai termosifoni, le strade si riempiono di piccoli animali incappottati.
Che la vostra opinione verso gli Yorkeshire col cappottino ed i Chihuahua con calzette e pantofoline sia “ommioddioquantoèdolce!” o “maccheèstacafonata”, mi spiace dirvelo, ma sarete costretti a vederli ovunque, pensavate che fosse finita qui? Eppure è solo l’inizio.

Un halloween a quattro zampe

Eh sì, mi spiace ricordarvelo, ma Halloween è alle porte e non solo per voi!

Compagno di maghi e streghe, il vostro gatto parte avvantaggiato per un outfit spaventoso (o almeno ci si prova), top in classifica, naturalmente, il gatto nero, spesso evitato, o peggio odiato dai superstiziosi che lo guardavano con sospetto e tutt’oggi cambiano strada appena lo intravedono.
I tempi cambiano, più o meno, la guerra cane vs gatto resta sempre aperta, ma i piccoli felini hanno guadagnato grande spazio come animale domestico delle famiglie moderne che apprezzano la compagnia di un cucciolo a quattro zampe, ma non hanno il tempo da dedicare a tutte le attenzioni di cui necessita un cane.
Ma perché ci stiamo girando attorno cercando scuse? Perdonatemi, io lo dico: i gatti sono meglio dei cani!

Trick or Meow!

Pensavate di potervela scampare?
E invece no, dopo i bassotti vestiti da hot-dog, Amazon si popola di vestiti per felini.
Pipistrello o pirata? Zucca o Leone? Pizza o hamburger?
La lista delle possibilità è infinita e fa veramente paura! Non tanto per i costumi, ma per l’impatto che ha avuto la vendita dei costumi per Halloween dei nostri amici a quattro zampe sul mercato.
Siamo definitivamente usciti fuori di testa? Probabilmente sì, ma è sempre stato così?

Audrey Hepburn in una scena di “Colazione da Tiffany”

Povera creatura senza nome!

Se non avete mai visto “Colazione da Tiffany”, andate immediatamente a recuperarlo!
Oltre ad essere un indiscusso must del cinema degli anni 60, protagonista la meravigliosa Audrey Hepburn (che sfoggiava le sue foltissime sopracciglia prima che andasse di moda farlo), dà una visione della figura del gatto e del suo ruolo di animale domestico ben diversa dalla nostra adorazione moderna, che esalta i mici, paragonandoli a degli dei egiziani da servire e riverire e, naturalmente, ingozzare di cibo.

Prima dei gatti travestiti da pipistrelli e cani impantofolati, c’era infatti lui.
Il gatto di Holly (il personaggio interpretato dalla Hepburn) non aveva apparentemente un nome troppo fantasioso, volete provare ad indovinarlo?
Sì, proprio così, si chiamava Gatto.

Ve l’ho detto, a sentirlo la prima cosa che viene in mente è “azz che fantasia!”, ma non è male come sembra.

Gatto non aveva né particolari peculiarità fisiche, né particolari qualità, sì certo, un gatto molto affettuoso, ma non diverso da tanti altri, la sua unica caratteristica sembrava essere unicamente la sua appartenenza a Holly… o forse no …

A questo punto sembra doveroso spiegare a chi ha messo il film nella lista “Film da vedere prima di morire”, ma non ha ancora sbarrato la casella di questo film, il perché Gatto sembra portare un nome così insignificante.

In realtà la spiegazione di Holly è più che soddisfacente per notare il baratro fra lei e noi adoratori-ingozzatori di gatti, egli è infatti un animo libero e per sua natura non può essere “posseduto” come un animale domestico, lei quindi non merita di potergli dare un nome, se lo facesse diventerebbe una sua proprietà e ciò non potrà mai avvenire.
Riuscirà la nostra Holly a dargli un nome? Beh, dovete guardare il film per scoprirlo!
Nell’attesa, continuate ad ingozzare i vostri animali domestici e, se non ne avete, fatelo con quelli degli altri! Risparmierete al padrone di comprare un costume per Halloween con la scusa che sia vestito … da mongolfiera!

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.