Il Superuovo

“La papessa”: un film che illustra il ruolo delle donne nella religione cattolica

“La papessa”: un film che illustra il ruolo delle donne nella religione cattolica

“La papessa” è un film del 2009 di grande successo ispirato alla vera storia della papessa Giovanna.

Un’immagine storica della papessa Giovanna (Google)

La pellicola racconta la storia di una donna che diventò papa, ma qual è e quale è stato il ruolo della donna nella religione cattolica.

Il film “La papessa”

Il film “La papessa” è tratto da un libro di Donna Woolofolk Cross, basato sulla storia della papessa Giovanna. La giovane donna, nata nell’814 d.C., non era in sintonia con il ruolo che la società del tempo riservava alle donne. Andando contro al parere del padre e contro le convenzioni dell’epoca, Giovanna sceglie di frequentare la cattedrale di Dorstadt. Dopo essersi innamorata di Gerald, partito poi per la guerra di successione al trono di Carlo Magno e aver riflettuto a lungo sulle costrizioni riservate alle donne, Giovanna decide di travestirsi da uomo ed entrare come monaco benedettino nell’abbazia di Fulda. Questo incredibile percorso la porterà a scalare i diversi ruoli fino ad arrivare alla soglia pontificia. Rimasta incinta di Gerold, i due decidono di scappare il giorno di Pasqua, ma Giovanna viene insultata durante una processione e Gerold si lancia in duello in cui muore. Anche Giovanna muore, a causa di un aborto spontaneo, dando così l’opportunità i rimani di scoprire che il papà, in realtà, è una donna. Anastasio, l’antagonista, viene accusato dell’omicidio di Gerald e mandato in esilio. Anni dopo, Anastasio scrive una cronaca che raccoglie tutti i papi evitando di menzionare Giovanna. La Chiesa decide di accettare il libro e Giovanna viene cancellata dalla storia.

Uno scatto del film “La papessa” (Google)

Insegnamenti e riflessioni

Giovanna di rivela essere una donna di carattere e che non si arrende davanti alle imposizioni della società. La sua storia racconta la tenacia e la difficoltà di essere donna libera di inseguire i propri sogni, portandola addirittura ad un vero e proprio cambio di identità. Amore, paura, coraggio e lotta sociale si mescolano in questo film sullo spaccato della Chiesa cattolica all’epoca di Carlo Magno.

Le donne nella religione cattolica

Il ruolo delle donne nella religione cattolica è sempre stato ben definito. Alle ragazze erano concesse due opzioni: diventare madre o diventate suora. Solo intraprendendo una delle due strade la società dell’epoca avrebbe accettato il ruolo della figura femminile e tutte le altre scelte avrebbero inevitabilmente portato all’isolamento da tutto e tutti. La donna aveva determinate mansioni ed era tenuta a comportarsi in modo precisi. Non aveva la libertà di scegliere per se stessa: se i figli di una famiglia erano troppi e il mantenimento diventava difficile, le figlie femmine entravano in convento; se si decideva di dare in sposa una delle proprie figlie, le si sceglieva lo sposo e si combinava il matrimonio. Per secoli le donne hanno sopportato il peso dei pregiudizi e dei ruoli prestabiliti della società e con le Suffragette è iniziato un movimento di emancipazione femminile che ha scosso il mondo. In molte zone del mondo non abbiamo ancora gli stessi diritti degli uomini, ma la lotta alla libertà non avrà fine.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: