Il Superuovo

L’amore è semplice? Teocrito e Gionnyscandal ci dimostrano che basta davvero poco per amare

L’amore è semplice? Teocrito e Gionnyscandal ci dimostrano che basta davvero poco per amare

L’amore è cantato da molti autori nel tempo. Il poeta greco Teocrito si supera con il suo idillio XI e il cantante Gionnyscandal celebra l’amore negli stessi termini. 

Il rapper Gionnyscandal

Teocrito canta l’amore semplice, fatto di piccoli gesti e piccoli doni, canta l’amore risanatore e guaritore. Non è importante quello che si dà, ma l’importante è dare tutto quello che si può. Anche Gionnyscandal celebra la bellezza di un amore semplice e leggero, ma vero e duraturo.

L’idillio di Polifemo e Galatea

Polifemo e Galatea

Nell’idillio XI, Teocrito mette in scena il ciclope Polifemo, sconvolto dal suo amore non ricambiato per la ninfa Galatea. Polifemo è qui rappresentato soprattutto nella sua veste di pastore, che, di ritorno da una giornata alla guida delle greggi, si ferma su uno scoglio sul mare. Galatea è infatti una ninfa marina e per lui, che non sa nuotare, la dimora della sua amata è irraggiungibile. Dunque l’unica cosa che il ciclope può fare è sedere su uno scoglio e cantare, non udito, il suo amore. Il ciclope racconta addirittura le circostanze in cui si sarebbe incontrato con Galatea: quando erano più giovani, la ninfa era giunta alla terra del ciclope per raccogliere fiori. Il ciclope le aveva mostrato la via e da quel momento si era irreversibilmente innamorato di Galatea. Proseguendo nel suo canto, il ciclope spiega che cosa offrirebbe alla ninfa nel caso in cui lei ricambiasse il suo amore. Egli non ha oro o ricchezze, ma solo piccoli e semplici doni pastorali: potrebbe donarle formaggio, cerve e agnelli da pascolare, un umile riparo per l’inverno.
Questo idillio dovrebbe quindi essere la celebrazione dell’amore semplice e autentico. Uno dei messaggi che possiamo leggere tra le righe di questo fantastico idillio teocriteo è che l’amore, quello vero, si rinforza e vive di piccoli gesti e piccole attenzioni. Non servono palazzi da re, Polifemo potrebbe offrire poco a Galatea, ma il poco sarebbe comunque tutto quello che ha. Questa è la potenza dell’amore: basta dare tutto, non importa quanto sia. Se si dà tutto o si fosse pronti a dare tutto, si vince sempre, anche se l’amore non è ricambiato.

“Il posto più bello” di Gionnyscandal

Lo stesso messaggio dell’idillio XI di Teocrito è trasmesso dal brano “Il posto più bello” di Gionnyscandal. Qui la parola “piccolo gesto” ricorre proprio esplicitamente due volte e i piccoli gesti sono descritti dal cantante. Dal testo è proprio evidente che i due fidanzati siano . Basta portare un caffè, lasciare un bigliettino con un messaggio. Piccoli gesti che rafforzano un rapporto e lo trasformano nel posto più bello del mondo dove stare. Non serve andare a fare viaggi nei paesi più belli del mondo, basta “ordinare una pizza e da bere e guardare ogni notte una serie alla tv”. La melodia è molto allegra e rispecchia la semplicità e la dolcezza dell’amore di cui si parla nel testo. L’amore non è semplice, ma è nutrito da piccoli gesti e piccole attenzioni.
Questo ci suggeriscono i due testi, pur così diversi per fattura, e questo è ciò che dobbiamo tenere in considerazione. L’amore è difficile, amare è semplice.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: