Il Superuovo

La lista dei 7 complotti famosi e non che appoggerebbe uno scettico

La lista dei 7 complotti famosi e non che appoggerebbe uno scettico

Una lista dei complotti più strani che uno scettico appoggerebbe e prenderebbe per vere

 

 

Siamo nel XXI secolo o nel X secolo? strano ma vero la società contemporanea sembra regredire sotto molti aspetti, soprattutto uno: tutti credono a teorie assurde che passano alla storia come complotti. La più famosa è quella dell’allunaggio, secondo alcuni una invenzione di Hollywood e degli USA contro la Russia nel cuore della guerra fredda. Oggi vi propongo la lista di alcuni complotti famosi e non ai quali uno scettico crederebbe senza batter ciglio.

1)Il 5G ci ucciderà tutti

Le teorie complottiste sull’arrivo delle reti 5G sono letteralmente esplose con l’arrivo della pandemia. La tecnologia che farà fare un grande salto d’innovazione all’information technology è pericolosissima in quanto le sue onde abbassano le nostre difese immunitarie, fino alla morte. O almeno questo è ciò che credono i complottisti Tale teoria è poi alimentata da alcune fake news come la morte di gruppi di animali e uccelli dovuti al 5G e all’aumento dell’inquinamento.

2) Il Cern e il buco nero

Il Cern è al centro di numerose teorie del complotto: tutte queste teorie dicono che da Ginevra si aprano delle porte spazio-temporali che o conducono all’inferno o risucchiano il pianeta. Essa infatti sostiene che dal 2012 il Cern, dopo che ha scoperto il bosone di Higgs (ovvero la famosa particella di Dio), abbia accidentalmente creato un buco nero che ha risucchiato la Terra al suo interno, ma noi ancora non lo sappiamo. Inutile dire che l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare non ha la capacità di produrre il quantità di energia necessaria per crearne uno.

3) La morte di Kobe Bryant

La morte della star del basket statunitense Kobe Bryant ha visto nascere numerosi complotti a supporto del fatto che si sia trattato di un omicidio. Tra tutte le teorie proposte ha preso campo quella che è partita dalla pubblicazione del giornalista argentino Eduardo Salim Sad: in sintesi si fa notare che il giocatore di basket stava viaggiando su un elicottero prodotto dalla società Sikorsky, che sarebbe un cognome ebreo. Da qui è partita l’ipotesi di un presunto crimine ebraico dietro l’incidente, ovviamente del tutto infondata.

 

4) La Finlandia non esiste

Nel 2015 su Reddit ha iniziato a circolare la teoria secondo cui il paese del nord Europa sarebbe in realtà una ricostruzione fittizia orchestrata da Russia e Giappone al termine della seconda guerra mondiale. Tutto questo artificiò avrebbe come obiettivo di dividersi senza problemi il pesce pescato nel mar Baltico. Anche se dal 1917 la repubblica finlandese si è staccata dalla Russia e dal 1995 è parte dell’Unione europea, adottando anche l’euro nel 2000 come l’Italia, gli abitanti sarebbero stati illusi e convinti di vivere in uno stato che in realtà non esiste credendo a questo assurdo complotto.

5) Bill Gates vuole installare microchip tramite i vaccini

Per diversi complottisti, la pandemia sarebbe una copertura per un piano di Bill Gates che prevede l’impianto di microchip tracciabili in tutta la popolazione. Non solo: secondo i cospirazionisti online il co-fondatore di Microsoft, che con la sua fondazione si è impegnato nella ricerca di un vaccino, vorrebbe arricchirsi proprio tramite la pandemia. La figlia di Gates ha ironizzato sulla teoria dopo essersi vaccinata: “non mi hanno impiantato nessun microchip”.

6) J.K. Rowling non esiste

Anche la scrittice britannica J.K. Rowling è finita nell’occhio del ciclone dei complotti. Per moltissime persone non esiste nessuna J.K. Rowling e dietro al fenomeno editoriale più famoso al mondo ci sarebbe un team di scrittori che hanno scritto le avventure di Harry Potter. La storia della vita di J.K.Rowling è stata inventata solo per ispirare ragazze madri che lottano ogni giorno e per rappresentare la scrittice è stata ingaggiata un’attrice. Insomma tutto il mondo di Harry Potter secondo questi complottisti sarebbe una messinscena alla quale tutti crediamo da anni.

7) Greta Thunberg viaggia nel tempo

Sulla giovane attivista svedese i complottisti si sono scatenati:  qualcuno la crede un’attrice, qualcuno un’affiliata dell’Isis e altri sostengono che viaggia nel tempo. Questa teoria è la più recente e stravagante: essa è nata da una foto del 1898 che ritrae tre bambini al lavoro in una miniera d’oro dello Yukon. Una bambina della foto assomiglia molto all’attivista, quindi per molti cospirazionisti si tratterebbe proprio di lei. Ancora alcuni complottisti sostengono che la giovane sia una viaggiatrice nel tempo, venuta dal passato come un “messia” per salvare il pianeta.

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: