Il Superuovo

I 6 personaggi storici che sono morti nei più curiosi e strambi dei modi

I 6 personaggi storici che sono morti nei più curiosi e strambi dei modi

E voi avete mai immaginato come morire? in modo aulico o di vecchiaia?

Ebbene si signori, quando pensiamo alla morte pensiamo sempre a qualcosa di noioso e doloroso, a qualcosa che non abbia a che vedere con noi per e con i nostri familiari, ma la morte è sempre dietro l’angolo, ma avete mai pensato di lasciare questo mondo in modo così assolutamente insolito e divertente? Eccovi allora una breve lista di personaggi famosi morti letteralmente come se fossimo in uno show

1) Crisippo

Crisippo di Soli è stato un filosofo e matematico greco antico. Fu discepolo di Cleante e anche il suo successore a capo della scuola filosofica dello Stoicismo. Di lui si conosco oltre che gli scritti, soprattutto la morte: è morto dal ridere perché aveva visto il suo asino i fichi a lui destinati e disse al servo “adesso gli do’ del vino”. Ecco qui il detto “morire dalle risate” e non fu l’unico a morire così, cercateli se vi va!😉

2) Pitagora

Tutti conoscono Pitagora, il matematico che ha inventato il famoso teorema che ha fatto impazzire tutti sia alle medie che alle superiori, tutti ne conoscono la filosofia e l’orfismo, ma sapete come è morto? La sua morte ha dell’esilarante: si fece uccidere pur di non passare in mezzo ad un campo di fave, delle quali lui aveva estremamente paura. Folle! Non trovate?

3)Eschilo

“Eschilo! Eschilo! che qui si Sofocle! Attenti alle scale che sono Euripide!” Tutti coloro che hanno fatto il classico conoscono questa mini filastrocca che racchiude i nomi dei tre big della tragedia greca. Tutti e tre noio e pesanti direte, ma invece no! Sapete come è morto Eschilo? Un’aquila sbadata, che aveva appena catturato una tartaruga, gliela lasciò cadere in testa e BOOOM! La botta fu talmente forte che il nostro povero tragediografo perse la vita! Ed io che pensavo che le tartarughe fossero degli esseri pacifici…vabè PACE

4) Tycho Brahe

Tycho Brahe, uno dei padri della fisica moderna era ben noto per il forte attaccamento alle buone maniere e questa sua passione gli costò addirittura la sua stessa vita: lo scienziato morì a 55 per non passare da maleducato durante un convegno rinunciando a non andare in bagno a fare pipì, così gli scoppiò letteralmente la vescica e appena tornato a casa, fu preso da febbre e delirio, morendo pochi giorni dopo. Povero Tycho e noi che la usiamo sempre la frase “mi esplode la vescica!”

5)Adolfo Federico di Svezia

Adolfo Federico di Svezia regnò in vesti nella seconda metà del ‘700 in piena epoca dei lumi, un sovrano illuminato secondo voi intelligente e colto, senza vizi direte voi…e invece vi stupirò: il nostro caro Adolfo è morto a causa di problemi di indigestione. Il sovrano era un amante del cibo e non risciva a dire no a nessuna pietanza che gli si poneva davanti, ciò lo portò alla morte un bel giorno che morì proprio perchè mangiò troppo e passò alla storia come «il re che ha mangiato fino alla morte»

6)Francesco Bacone

Altro filosofo e fisico dell’epoca moderna, altro genio e amico di Thomas Hobbes ma con alcune pecche e idee talmente assurde che lo portarono alla morte. Nell’inverno del 1662, mentre viaggiava su una carrozza pensò che la neve potesse essere utile alla conservazione dei cibi. Questa idea gli costò la vita; dopo aver pensato a questo nuovo uso della neve corse da una contadina a comprare un pollo per poi ricoprirlo subito di neve. A causa del contatto prolungato con il ghiaccio che ricopriva il pollo il poverino contrasse la polmonite e spirò pochissimi giorni dopo. Bho l’idea era giusta…visto che noi ora abbiamo i frigoriferi ma a lui costò la vita! Strano vero?

E voi ne conoscete altre? Lasciatele nei commenti se vi va!

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: