Fashion e derivate parziali: sveliamo la connessione tra matematica e tendenze nel mondo della moda

La matematica fornisce gli strumenti fondamentali per la previsione di modelli di trend e la moda ne utilizza i mezzi.

Uno dei compiti più importanti all’interno delle case di moda consiste nel prevedere quelli che saranno i trend della stagione successiva e la matematica, tra grafici di tre e derivate parziali, fornisce i mezzi per le previsioni di trends.

La connessione tra matematica e moda

Una delle più facili ed immediate connessioni mentali tra matematica e moda consiste nel frequente utilizzo di pattern geometrici da parte di svariati fashion designers. La borsetta “Cassette” di Bottega Veneta, che unisce forme quadrate ad una cinta triangolare, ne è un chiaro esempio. La moda non è solo un’arte ma, al suo interno, una forma di matematica. Senza la matematica, l’industria della moda cesserebbe di esistere. In superficie, vediamo solo come la matematica svolga un ruolo nelle misurazioni, nei prezzi e nella produzione, ma dal punto di vista del consumatore, uno dei ruoli più importanti della matematica è la previsione delle tendenze della moda. Anche coloro che affermano di non preoccuparsi delle tendenze si affidano all’uso delle previsioni della moda quando acquistano i vestiti.Gli articoli sono spesso ispirati a tendenze importanti dei decenni precedenti, come i jeans a zampa di elefante degli anni ’60 e ’70 e il tie-dye degli anni ’80 e ’90.

Criteri per la previsione di trends futuri

La previsione delle tendenze della moda è incentrata sulle previsioni di quali modelli, colori, trame e altri elementi della moda entreranno di moda in numerosi mercati. Le previsioni della moda di solito utilizzano i dati dei consumatori, nonché le tendenze della cultura pop e dello stile di vita per prevedere le mode. Queste tendenze sono organizzate utilizzando mood board, che sono strumenti visivi utilizzati per mappare le idee di meteorologi e designer. I costumi nei film e negli spettacoli, le celebrità e l’estetica popolare svolgono tutti un ruolo importante nel numero di persone che si vestono e i meteorologi fanno molto affidamento su questi fattori. Il processo inizia spesso con una considerazione della stagione; per esempio, la maggior parte dei consumatori americani non acquisterà canotte durante i mesi invernali. Poiché la previsione spesso avviene fino a due anni prima che gli stili arrivino sul mercato, questo è fondamentale. Un ulteriore criterio considerato per la previsione moderna di future tendenze è l’osservazione dei comportamenti dei moderni “trendsetter”, molto spesso influencer digitali.

Strumenti matematici per la previsione di trends

Dal punto di vista matematica chiaramente la previsione di quali saranno i futuri trend nelle passerelle non è una questione semplice in cui entrano in gioco una serie di strumenti matematici. In primo luogo entrano in gioco le “trend lines”, equazione che stimano l’andamento di un determinato valore e servono per dare indicazioni sulla tendenza immediata e indicare quando una tendenza è cambiata. In secondo luogo, il classico strumento matematico per descrivere la complessità di diversi sistemi sono le equazioni differenziali a derivate parziali. In generale quando ci si riferisce e ad equazioni differenziali si intende equazioni in cui compaiono anche delle derivate. Quando poi ci si riferisci a derivate parziali si intendono le derivate, calcolate rispetto ad una variabile scelta, in una funzione che contiene più di due variabili indipendenti tra loro. Le equazioni differenziali a derivate parziali sono quindi equazioni differenziali che coinvolgono le derivate parziali di una funzione incognita di più variabili indipendenti.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.