Il Superuovo

Disturbo da stress post traumatico: comprendiamo il PTSD attraverso American Sniper

Disturbo da stress post traumatico: comprendiamo il PTSD attraverso American Sniper

Il PTSD è un disturbo mentale che che intacca la psiche umana in maniera diretta rispetto ad un evento specifico di natura traumatica

Il Disturbo da stress post-traumatico (PTSD) è una psicopatologia che si sviluppa nelle persone che hanno subito, assistito o vissuto indirettamente un evento traumatico, catastrofico o violento e che non sono riuscite a superare l’accaduto.

Pensate che esistono interi reparti psichiatrici (per esempio all’ospedale “Lescotte” di Siena) nei quali viene curato PTSD correlato ad un evento specifico particolare (nel caso di Siena, l’evento è “La strage della stazione di Bologna” del 2 agosto 1980, vedi foto qui sopra).

PTSD: l’evento traumatico

L’evento traumatico in questione, che può essere individuale oppure collettivo come spiegato precedentemente, causa direttamente una sofferenza psichica.

Questa non è tollerata dalla persona che, come reazione, mette in atto (o non mette in atto) dei comportamenti compensatori.

Alcuni lo nominano anche picchio da guerra proprio perché inizialmente riscontrato in soldati reduci dalla guerra (documentato in alcuni reperti storici molto precedenti della scoperta della psicologia).

Questo spiega come per trauma non si intenda solo il concetto di trauma spiegato da Freud o da Naranjo.

Si intende infatti qualcosa di evidente e tangibile da terzi e di natura evidentemente catastrofica e nociva per la persona.

Il PTSD può presentare sintomi di varia natura e non necessariamente si manifestano tutti.

Sintomo da Risperimentazione

Uno dei più comuni è il Sintomo di risperimentazione (spesso predente per chi vive la scena traumatica direttamente) ovvero rivivere ripetutamente il momento del trauma:

  • sotto forma di flashback, accompagnati da intensa paura e reattività fisiologica (battito cardiaco accelerato, sudorazione, tensione muscolare e nausea)
  • sotto forma di trigger, ovvero flashback improvvisi e decontestualizzati dal presente,
  • oppure attraverso gli incubi, il cui contenuto spesso riguarda, in maniera più o meno esplicita, persone, situazioni, luoghi o particolari legati all’evento traumatico.

L’evitamento

Un altro sintomo possibile è, invece, l’evitamento.

Questo può voler dire una totale cancellazione dei ricordi annessi e connessi all’evento (spesso si parla anche di anni prima e/o dopo l’accaduto).

Un altra possibilità è che nel tentativo di evitare la risperimentazione del trauma la vittima può cominciare a evitare qualsiasi situazione che ricordi, simboleggi o sia in qualche modo associate all’evento traumatico.

Alterazione negativa dei pensieri e delle emozioni

Un altro sintomo tipico viene definito “alterazione negativa dei pensieri e delle emozioni”.

La persona può sviluppare convinzioni o aspettative negative su se stessa (“sono cattivo”, “è colpa mia”), gli altri (“non mi posso fidare di nessuno”, “agli altri interessa solo sfruttarmi o abusarmi”) o il mondo (“il mondo è pericoloso”, “non ho speranza per il futuro”).

Iperattivazione

L’ultimo dei sintomi tipici del PTSD è l’iperattivazione fisiologica (che in termini psicologici si definisce iper-arousal).

Questo significa che, come dopo aver affrontato un orso il nostro corpo cessa di avere la forza (veicolata dagli ormoni) servita per contrastare fisicamente un pericolo di morte (risposta difensiva) così dopo un evento traumatico questo dovrebbe accadere dopo un certo arco di tempo.

Chi soffre di questo disturbo, invece, vive questa modalità difensiva costantemente, provando una continua attivazione fisiologica di iper-arousal che non si esaurisce da sola.

La persona sviluppa un’ipersensibilità ai potenziali segnali di pericolo facendola sentire costantemente in allerta, portandola, a volte, a rispondere in maniera esplosiva e rabbiosa anche in assenza di reale provocazione, vivendo di fatto uno stato di ipervigilanza.

Questo causa conseguenti problemi, per esempio, nell’addormentarsi.

Tipologie di PTSD

In alcuni casi, i sintomi del PTSD possono manifestarsi sotto forma di

  • PTSD con sottotipo dissociativo: la persona riporta persistenti sintomi di dissociazione. Possono presentarsi come depersonalizzazione (distacco dal proprio corpo e dai propri processi mentali) o come derealizzazione (sensazione di distacco dall’ambiente circostante, che appare irreale, distorto o come in un sogno).
  • PTSD a espressione ritardata: sebbene possano esserci dei segni precoci, i sintomi del disturbo si manifestano pienamente dopo oltre 6 mesi dall’esposizione all’evento traumatico. (La teoria del secondo tempo del trauma di Freud trova riscontro in questa sintomatologia)
  • PTSD infantile: non si parla quindi nel famoso trauma Freudiano ma di un evento descritto come ad inizio articolo con le stesse sintomatologie sopraindicate (diversamente dal concetto di trauma Freudiano)
  • PTSD complesso (C-PTSD): in seguito a traumi precoci, di natura interpersonale (abuso fisico, sessuale o psicologico da una persona vicina) e di tipo cronico (come maltrattamenti ripetuti, violenze cumulative o grave trascuratezza). L’OMS non lo considera come un sottotipo ma come un disturbo indipendente inserendolo nell’ICD-11).

PTSD: un esempio nel cinema

Uno dei film più esplicativi di questo disturbo è American Sniper (2014) di Clint Eastwood

Nel 2004, dopo gli attacchi dell’11 settembre 2001, Kyle (Bradley Cooper), militare che partecipa alla guerra in Iraq, si ritrova ad uccidere, come sue prime vittime, un ragazzino e una donna.

Kyle visibilmente turbato dall’esperienza diviene però mito grazie alle sue abilità.

Tornato a casa, Kyle assiste alla nascita del figlio Colton, ma continua a pensare al conflitto iracheno che ha vissuto, suscitando preoccupazione in Taya, la moglie, la quale vuole che egli si concentri principalmente sulla sua famiglia.

Il resto del film lo lascio a voi.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: