Il Superuovo

Critica antieuropeista della Rai: l’Ue deve battersi per difendere e capire cosa sia la libertà d’espressione

Critica antieuropeista della Rai: l’Ue deve battersi per difendere e capire cosa sia la libertà d’espressione

  1. L’amministratore Rai Salini inferocito per il servizio antieuropeista andato in onda durante il programma televisivo di Rai 2 ”Anni 20”,  condotto da Francesca Parisella.

 

Si tratta di un servizio in particolare, che con toni sarcastici criticava alcuni dei provvedimenti presi dall’Unione Europea. Subito si è scatenata la polemica riguardo all’accaduto.

La polemica

I social network si sono subito accesi, con commenti anche da parte di noti politici. La polemica ruota soprattutto attorno alla libertà d’espressione, argomento di cui già si è parlato molto nelle ultime settimane, soprattutto abbinato con la Rai, Il secondo caso dopo quello di Fedez. Giorgia Meloni si è resa protagonista su Facebook rivendicando libertà di parola e di espressione, anche in televisione. Le parole sono forti, così come quelle dichiarate dala senatrice di Fratelli d’Italia, Daniela Santanchè, capogruppo in Commissione parlamentare di Vigilanza sulla Rai. Proprio lei ha sottolineato di come si tratti di  un’intollerabile censura nei confronti di una trasmissione che cerca di andare contro quella che Orwell chiamava ortodossia dominante. Si potrebbe lungo discutere riguardo questo, analizzando cosa sia la vera libertà.

Libertà d’espressione

Un concetto vago ma allo stesso tempo concreto, che è stato sempre al centro dei pensieri dell’uomo. Con l’avvento della democrazia abbiamo avuto la parvenza di una totale libertà di parola, espressione, ma è davvero così? Si e no potremmo rispondere in modo vago. La lotta per una totale libertà de facto è destinata a durare per secoli. La destra ha voluto evidenziare come ci sia molta apertura in ambito transgender e poca in ambito antieuropeista. Per fare chiarezza bisognerebbe anche capire cosa sia la libertà in senso più stretto e come possiamo intenderla al giorno d’oggi. Ore di di confronto non portranno mai ad un unico concetto, ma ad una libertà profondamente soggettiva e diversa per ognuno di noi.

Unificazione Europea

Si tratta di un processo molto importante, che nel corso degli anni ha abbattuto le frontiere dei singoli stati europei, ma allo stesso tempo molto discusso. Tantissime sono state le rivendicazioni, non solo a livello popolare, per mettere in luce le mancanze e le debolezze dell’unione. Un discorso diverso è invece ipotizzare un’Italia sola e forte, che mettendosi in proprio possa fare meglio rispetto all’Europa. Molto difficile, anche perchè ci sarebbero moltissimi disagi, anche solo semplicemente economici. L’unione ha certamente degli aspetti da rivedere, ma sicuramente non può essere considerata come un evento negativo, ma un’innovazione per la comunità europea e stati che altrimenti avrebbero cooperato molto meno. Tutto sommato una critica velata agli aspetti che non funzionano non mi sembra una cosa estremamente grave, poiché rientra nelle libertà che i cittadini dell’ Unione devono certamente avere

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: