Il Superuovo

Quando il dinosauro incontra la cultura di massa: da Jurassic Park alla Dingo Pictures

Quando il dinosauro incontra la cultura di massa: da Jurassic Park alla Dingo Pictures

Poche cose sanno stimolare la nostra fantasia come i dinosauri. Si tratta infatti di animali estremamente imponenti e con un certo alone di mistero, dato che si sono estinti 65 milioni di anni fa. Inoltre, poiché abbiamo a disposizione solo resti fossili, non sappiamo nel dettaglio quale aspetto potesse avere un dinosauro. Tutti questi elementi hanno rivoluzionato la nostra cultura, e i dinosauri sono entrati nel nostro immaginario collettivo, con risultati più o meno buoni.

Nei parchi e nei musei dedicati è facile trovare delle rappresentazioni di dinosauri

Breve storia dei dinosauri

I dinosauri sono vissuti nel Mesozoico, la cui fine è coincisa con la loro estinzione 65 milioni di anni fa. Ai tempi i dinosauri dominavano la scena, poiché incontrarono un rapido sviluppo grazie ad un clima a loro favorevole. Si potevano infatti incontrare dinosauri di diversi tipi, ad esempio Pteranodon, noto dinosauro volante, oppure Mosasaurus, noto dinosauro marino. Erano quindi riusciti a colonizzare più o meno tutti gli ambienti a loro disposizione, anche perché i continenti erano uniti in un supercontinente detto Pangea. Poi cadde un meteorite e, a causa dei cambiamenti climatici che portò, i dinosauri si estinsero lasciando spazio ad altre specie, tra cui i mammiferi.

Grazie a Jurassic Park i dinosauri hanno acquisito molta notorietà (fonte: EuroPosters.it)

1993: il dinosauro più famoso di sempre

Non è stato il primo film sui dinosauri in assoluto, ma di sicuro è stato il più influente. Jurassic Park, pur non essendo perfettamente accurato, rientra a buon diritto tra i capolavori del cinema grazie a tanti fattori diversi, soprattutto i suoi effetti speciali. Questa pellicola segna un passaggio importante: il dinosauro diventa ai nostri occhi un animale intelligente e nasce un fenomeno di massa di proporzioni enormi. Dal 1993 perciò i dinosauri sono entrati nelle nostre case e nel nostro immaginario collettivo, anche e soprattutto per merito di scene cariche di pathos e passate alla storia, come quella del tirannosauro che scappa dal recinto. Se il Tyrannosaurus rex è il dinosauro più famoso del mondo, quindi, lo dobbiamo a Steven Spielberg.

I dinosauri si incontrano anche nei film di animazione, come la saga della Valle Incantata (fonte: movieforkids.bestmovie.it)

Alla ricerca della Valle Incantata: dinosauri per bambini

Nel 1988 Don Bluth, regista americano, fece uscire in collaborazione con Spielberg un cartone animato sui dinosauri, ovvero Alla ricerca della Valle Incantata. Ai tempi si trattava di un prodotto unico nel suo genere, e il successo di pubblico fu enorme. Il merito va alle animazioni, molto adatte per un pubblico di bambini, e ad una storia coinvolgente. Anche qui l’accuratezza scientifica non è il massimo, ma bisogna considerare che è un cartone animato e che, soprattutto, trent’anni fa non c’erano le conoscenze in materia che abbiamo adesso. Il successo del film ha portato poi a produrre ben 13 sequel senza la collaborazione di Bluth e Spielberg, e nessuno di questi è all’altezza del primo.

Nessuno di questi può essere considerato un dinosauro (fonte: youtube.com)

Un caso eclatante: la Dingo Pictures

Non sempre fare qualcosa coi dinosauri porta ad un capolavoro. Un esempio è Dinosauri della Dingo Pictures, noto al pubblico per il dinosauro che dice Yee!. Scritto male, animato malissimo e doppiato peggio, anche questo prodotto nel suo piccolo ha contribuito a far entrare i dinosauri nella nostra cultura. Va detto che lo fa a modo suo, perché quelli rappresentati sono quanto di più lontano ci possa essere da un dinosauro, da un punto di vista sia fisico sia comportamentale. Per fare un esempio: il protagonista, che è una sorta di tirannosauro, nasce da due genitori che dovrebbero essere dei Diplodocus. I dinosauri quindi sono ormai radicati nella nostra cultura, nel bene e nel male.

Matteo Trombi

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: