Com’è stato creato il mondo? Ci rispondono Oceania e la Bibbia

Chi ha creato il mondo? E come ha fatto? Ci rispondono la Bibbia e il film d’animazione Oceania.

sentieridelcinema.it


Conosciamo le cause dell’origine dell’universo con Oceania e la Genesi.

 

La creazione del mondo 

Il celebre film d’animazione Disney Oceania, racconta la storia di Vaiana Waialiki, una giovane donna figlia del capo della piccola isola polinesiana di Motunui, che cerca di restituire, tra mille avversità e peripezie, il cuore magico rubato dal semidio Maui all’isola madre Te Fiti; mentre cerca di portare a termine la sua missione, si imbatte in un’isola deserta in cui incontrerà proprio Maui che si presenterà a Vaiana cantandole “Tranquilla!”, una canzone in cui racconta le sue eroiche gesta da semidio: la creazione del mondo, dei venti, della luce; e i suoi smisurati talenti. 

Ma quali sono le altre teorie sulla creazione del mondo? Siamo sicuri di conoscere veramente e aver compreso la teoria cristiana della Genesi? 

 

 “Spero davvero che tu apprezzi

 Questi grandi doni che hai

aitb.it


Genesi: un libro da scoprire

 

“Egli ha fatto bella ogni cosa a suo tempo.”

Ecclesiaste 3:11

 

Il libro Genesi è stato composto da Mosè nel deserto del Sinai intorno al VI-V secolo a.C., insieme ad altri 4 libri che costituiranno il pentateuco.

La Genesi spiega in 50 capitoli l’origine dell’universo e del popolo di Israele, ma sono i capitoli 1 e 2 a parlare della creazione del mondo da parte di Dio.

Secondo la Bibbia, la creazione si svolge in sei momenti diversi, chiamati “giorni”, per giorni peró non dobbiamo intendere le giornate di 24 ore; la parola ebraica usata per indicare i giorni è yohm, parola usata anche per indicare dei lunghi periodi di tempo.

Dobbiamo sempre tener presente che chi annotó questi cambiamenti vide un susseguirsi di novità in un periodo di tempo non ben precisato, e probabilmente usó la parola yohm per indicare questi periodi.

Tranquilla! 

Nel film d’animazione Oceania è il semidio Maui ad aver creato il mondo e le creature che lo abitano, le sue storie sono raccontate dai suoi tatuaggi animati che accompagnano il racconto e prendono origine da vari miti cosmogonici come il mito greco di Prometeo e del furto del fuoco come dono all’umanità; o dei venti imprigionati per rendere la navigazione più agevole per i marinai, che è un evidente richiamo al mito del vaso di Pandora.

Maui è quindi una divinità “figlia”, ma al contempo creatrice, di innumerevoli storie e leggende, che risentono della multiculturalità dei miti cosmogonici.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: