Cerchi consigli sull’amore? Chiedi ad Epitteto e Achille Lauro

Affrontare nel modo migliore la vita può essere complicato senza la giusta guida, ma i temi di fondo non cambiano da secoli. Qualcuno avrebbe mai pensato che Achille Lauro fosse vicino alle tesi stoiche? Beh sappiate che è proprio così!

Achille Lauro ha esordito a Sanremo nel febbraio 2020 con il suo nuovo singolo “Me ne frego”: più che la canzone, ciò che ha più colpito è stato il suo abbigliamento super esuberante, tuttavia in pochi hanno colto quelle che sono le numerosissime analogie tra il testo del cantante e il “Manuale” di Epitteto.

Come affrontare la vita: i consigli di Epitteto

Oltre alle famose “Lettere” dello stoico Epitteto, l’opera che in pochi ricordano è il “Manuale” volgarizzato, ossia tradotto, per la prima volta in lingua italiana da Giacomo Leopardi. Nell’opera sono presenti vari consigli che il grande filosofo dispensa per poter affrontare al meglio la vita e le avversità che esse presenta: egli era uno schiavo, dunque sapeva più di altri quanto sia difficile sopportare il peso di ciò che ci accade. Per prima cosa egli distingue due diverse categorie di cose, quelle che dipendono da noi, cioè quelle di cui siamo direttamente responsabili, e quelle che sono fuori dal nostro controllo e dunque dipendono dal caso, fatta questa distinzione Epitteto ci spiega come non abbia senso deprimerci e incolparci per qualcosa che non dipende dal nostro volere, infatti ciò di cui dovremmo preoccuparci è quello di cui siamo direttamente responsabili! Il resto bisogna semplicemente accettarlo, o meglio “prenderla con filosofia” e fregarsene!

“Me ne frego” come Achille Lauro

Achille Lauro si presenta, in questa prospettiva, un filosofo neostoico: il testo della canzone da lui presentata a Sanremo quest’anno ci invita, infatti, a fregarcene delle avversità e soprattutto delle pene amorose. Queste prima di tutte le altre fanno parte di tutte le cose che non possiamo controllare: il rapper sottolinea, tuttavia, una nostra colpa che ci porta a stare molto male, ossia il lasciar correre tutto e perdonare ogni cosa che riguarda i nostri amati, anche se questi si comportano male oppure hanno atteggiamenti scontrosi. Se l’amore non è in nostro potere, come dice anche Epitteto, perché non scegliamo noi di chi innamoraci ciò che invece possiamo fare è reagire, non farci accecare dal sentimento quando l’altra persona, seppur magari ricambia i nostri sentimenti, non riesce a prendere una posizione e mette sempre in atto atteggiamenti che ci fanno stare male. Il parallelismo tra il filosofo e il rapper è evidente: l’amore non è in nostro potere, non possiamo controllarlo e non possiamo evitare che ci faccia star male, ma ciò che possiamo fare è guardare alla situazione circostante, all’altra persona, anche se spesso questa vine idealizzata.

L’amore e la sofferenza

L’amore è certamente uno dei sentimenti più puri in assoluto, decantato da secoli da prosatori e poeti, ma questi, spesso, non parlano solo dei pregi di questo altissima emozione ma anche degli innumerevoli difetti. Raramente, infatti, si riesce a trovare una persona che contraccambi a pieno ciò che noi proviamo per lei e che farebbe per noi ciò che noi siamo disposti a fare per lei, inoltre è risaputo e risentito che ormai “non esiste più l’amore di una volta”: oggi l’amore è liquido e flebile, si fa più riferimento all’aspetto esteriore di una persona che a quello interiore e per questo non si riesce ad amarla per ciò che è. Per essere amati spesso fingiamo di essere chi non siamo, ma non è così che funziona: chi ti ama davvero ti apprezza in ogni tuo pregio e difetto e non farebbe nulla per cambiarti (famose sono le cosiddette “crocerossine”, cioè quelle ragazze che vorrebbero “salvare” il proprio ragazzo). Beh non è così che funziona perché l’amore deve essere incondizionato per essere vero: chi è innamorato lotta contro tutto e contro tutti.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: