Chi è il miglior politico in The Walking Dead?  Tra Hobbes e Francis Bacon

in un mondo dove la civiltà è andata in pezzi, l’uomo si ritrova a doverla rifondare. Seguirà la strada del leviatano, oppure della conoscenza?

 

Attraverso la filosofia di Hobbes e Francis Bacon, si cercherà di analizzare la serie a fumetti di Robert Kirkman in chiave filosofico politica.

 

Nel crepuscolo della civiltà

The Walking Dead narra la storia di Rick Grimes: uno sceriffo che dopo essere finito in coma a causa di una ferita, si risveglia all’alba di un nuovo mondo.Ogni barlume di civiltà è caduto.L’umanità è nel caos più totale.I morti si sono levati, azzannando alla gola il controllo che l’uomo possedeva sul mondo.Adesso regna solo il caos e la legge del più forte.È in questo contesto che Rick dovrà cercare di sopravvivere e ricreare, politicamente e socialmente, la civiltà.

Rick Grimes

Lo stato di natura

Senza più un governo, l’uomo è caduto in un baratro di violenza e degrado che accentua la sua parte animalesca e istintiva.Le catene dello stato, ormai recise, danno luogo ad una nuova condizione umana: lo stato di natura.Questa condizione, secondo Hobbes, porterebbe alla luce diverse caratteristiche negative dell’ uomo.Senza più un potere che ci incatena a leggi e regole, emergerebbe la nostra natura prevalentemente  antisociale, contraddistinta da una paura incondizionata nel confronti dell’altro.Infatti La morte diventa una prospettiva possibile, che non viene più limitata dalle leggi, ma invece accentuata da una libertà d’azione spregevole e illimitata.La seconda caratteristica che Hobbes riscontra è la nostra avidità.Senza la garanzia di proprietà, relativa a qualsiasi bene, ogni cosa diverrebbe in comune e quindi ottenibile da tutti.Questo scatenerebbe in noi una voglia irrefrenabile di desiderare per se ció che è in comune, dando luogo così ad un bagno di sangue, dove solo il più forte domina.Celebre è il detto homo omini lupus, ovvero l’uomo è lupo per altri uomini.

La codardia come salvezza

Hobbes elabora una terza caratteristica propria dell’uomo e, nonostante sembri impensabile, è quella destinata a salvarci, ovvero il desiderio di fuggire da una morte violenta.Per paura di essa, l’uomo decide di autorinchiudersi in una prigione di leggi e regole, ottenendo così protezione, lo stato.Attraverso un contratto, gli uomini cedono il loro potere ad esso, creando così una situazione di equilibrio non più soggetta alla legge del più forte, ma al volere di un singolo ente.La violenza viene soppressa, o sopita, per essere rivolta solo verso l’esterno.Infatti lo stato serve non solo a garantire la sopravvivenza degli individui al suo interno, ma anche a creare una difesa solida contro aggressori provenienti dall’esterno.Viene creata così una zona di “comfort” dove l’uomo è finalmente uguale, perché ogni individuo viene privato del suo potere, unicamente in mano allo stato.

Il leviatano, tiranno o pacificatore?

La definizione di stato appena data può essere traslata facilmente anche nel mondo di The Walking Dead, riconducendola alla figura di Negan, nemesi per eccellenza del protagonista Rick Grimes.Negan sembra essere il Leviatano perfetto, ovvero il capo indiscusso e spietato di un gruppo di sopravvissuti .Non si fa scrupoli ad uccidere e punire per mantenere l’ordine e le sue spregevoli leggi.Il suo potere sugli altri è totale e soverchiante.Simbolo di ciò è il suo macabro scettro, una mazza avvolta nel filo spinato, Lucille.Nonostante dall’esterno sembri un uomo amorale e violento, Negan in cuor suo è convinto di agire nel giusto.Pensa che sia necessario usare qualsiasi mezzo pur di mantenere l’ordine e la stabilità del suo piccolo stato.

Negan al centro

Rick Grimes, liberatore o ingenuo?

Di tutt’altra idea è la visione politica di Rick Grimes, leader a suo volta di una comunità.Per lui la politica e di conseguenza lo stato non serve ad ingabbiare e controllare gli individui, ma ad indirizzarli sul giusto cammino, costellato di cooperazione e generosità reciproca.Questi sembrano essere gli stessi ideali espressi da Francis Bacon, il quale ricercava nella conoscenza una via per raggiungere il bene supremo, contraddisto dalla carità e dalla prevalsa del bene comune sull’interessa privato.Non è un caso infatti che durante la serie la comunità di Rick cresca tecnologicamente, aumentando la conoscenza singola di tutti gli individui.Anche per lui essa deve progredire di pari passo con il bene, facendo così dell’uomo un essere civile e generoso.

 

 

 

 

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.