Nikola Tesla è nato nel 1856 in una zona montuosa della penisola balcanica detta Lika. Suo padre Milutin era un prete ortodosso nonché un abile scrittore e poeta. La madre Djuka invece si affaccendava tra le mansioni di casa e della fattoria. Tesla nei suoi scritti attribuisce a lei la derivazione delle sue doti istintive di creazione.

tesla
Fotografia di Nikola Tesla.

Tesla frequentò il ginnasio in Croazia ed era talmente portato per la matematica e la fisica da poter risolvere molti calcoli integrali a mente, capacità che spesso spingeva i professori a pensare che imbrogliasse.
Da sempre mostrava uno spirito creativo soprattutto quando si trattava di risolvere problemi pratici e costruire oggetti che potessero aiutarlo nella vita quotidiana. Tuttavia, all’atto dell’iscrizione all’università, il padre desiderava che egli entrasse in seminario. Fortunatamente, dopo che Tesla contrasse il colera, il padre gli concesse di frequentare il Politecnico Austriaco a Graz per studiare ingegneria.

Fu proprio durante una di queste lezioni che, stimolato dalle lezioni di elettrostatica sulle dinamo, riuscì a progettare quello che oggi definiremmo comunemente motore ad induzione.
Molte delle sue invenzioni erano basate sulla corrente alternata e grazie agli investimenti di vari personaggi più o meno influenti della sua epoca riuscì a fondare nel 1887 la Tesla Electric Company.

Energia libera in tutto il mondo: l’ideale ingegneristico di Tesla

Dopo aver collaborato con vari inventori tra cui Edison (dal quale si distanzierà in seguito a differenti controversie), Tesla divenne ossessionato dalla trasmissione wireless dell’energia in tutto il mondo.
Così, intorno al 1900, si lanciò in uno dei più arditi progetti della sua vita: costruire un sistema di comunicazione globale senza fili mediante una grande torre elettrica al fine di scambiare informazioni e fornire energia gratuita a tutto il mondo. Con gli investimenti di molti magnati tra cui il gigante della finanza J.P. Morgan, nel 1901 i suoi progetti iniziarono a diventare realtà con la costruzione della Wardenclyffe Tower a Long Island, poco distante da New York.

Wardenclyffe Tower
Rendering a colori della Wardenclyffe Tower.

L’idea di Tesla era geniale anche se con le conoscenze scientifiche di oggi sappiamo non essere realizzabile: rifiutandosi di utilizzare le onde radio scoperte da Hertz poco prima (su cui si baserà invece la tecnologia di Guglielmo Marconi), Nikola teorizzò che “iniettando” della corrente elettrica alternata alla giusta frequenza, la Terra poteva agire da cassa di risonanza. In tale maniera le onde di energia potevano essere percepite in qualsiasi parte del mondo e attraverso una manipolazione umana del segnale si potevano trasmettere informazioni importanti.
Tuttavia ben presto, poco dopo la costruzione della torre, i suoi investitori iniziarono a nutrire i primi dubbi in merito all’efficacia di tale tecnologia e così il progetto venne disertato e completamente terminato con la demolizione della Wardenclyffe Tower nel 1917.

Principi di funzionamento del wireless

La tecnologia wireless funziona grazia al passaggio di onde elettromagnetiche le quali posso creare, o meglio indurre, un segnale elettrico nell’aria. Nel momento in cui è possibile controllare tali onde, allora è possibile utilizzarle per comunicare o diffondere informazioni in tutto il mondo.

wireless
Simbolo della tecnologia wireless.

I trasmettitori e i ricevitori sono agli estremi del sistema wireless il quale sfrutta spesso un’antenna per la trasmissione del segnale. Dal trasmettitore partono le onde elettromagnetiche. Le stazioni intermedie (ripetitori), riescono ad amplificare il segnale o a indirizzarlo in più direzioni portando alla formazione di vari networks. Al ricevitore invece le onde elettromagnetiche creano dei piccoli segnali elettrici che sono percepiti da un circuito elettrico che le converte in informazioni umanamente intellegibili.

Roberto Parisi

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.