Come il mondo social ha distrutto la democrazia

Qualora oggi si diffondesse la voce che la Costituzione avesse versato lacrime rosso sangue, non si faticherebbe a credere che la notizia sarebbe accolta con una fiducia ai limiti dell’untuosa servilità. Le motivazioni dietrologhe volte a giustificare il fenomeno, oscillerebbero tra la smaniosa ricerca di un altrove mistico da cui ottenere segni che possano guidare … Leggi tutto