La caccia alla bestia dei social: Sfera Ebbasta, il Signore delle Mosche

I social sono ormai praterie aperte per la caccia all’uomo, o meglio, alla bestia. Chiunque può diffamare ed infangare il nome di qualcheduno, basta mettere mano alla tastiera e dar sfogo alla propria voracità. Essere golpe e lione, machiavellicamente. Ma qual è la finalità della critica non costruttiva? Che peso hanno le parole se si consumano … Leggi tutto