fbpx
Suspiria: il film che ha mostrato al mondo intero che la magia oculta esiste

Suspiria,  il film di Dario Argento taggato 1977, ci narra  come il  mondo delle streghe e della  magia occulta siano in realtà molto vicino a noi anche di più di quello che  noi pensiamo .

‘ La sfortuna non è data dagli secchi incrinati , ma dai cervelli incrinati’

La frase qui sopra riportatati è detta dall’ amico psicologo di Sarah a Susy in una delle scene del film che saranno importanti per la conclusione della vicenda stessa. La frase sopracitata ci vuole spiegare che la nostra realtà c’ è la creiamo noi infatti noi siamo influenzati da ciò che pensiamo e di conseguenza  tutto ciò che  pensiamo costituisce la nostra realtà .Il male e  il bene non sono altro che  idee della  nostra mente come quello che noi crediamo  chesia magico o  spirituale non è altro che influenza dall’ esterno o interno di pensieri e l’unico modo per salvarsi è imparare a non farsi influenzare da essi come dice lo psicologo nel film a Susy.

Suspiria: di che cosa parla?

Suspiria è un film thriller, horror diretto da Dario Argento nel 1977 che lo ha decretato com’è   uno dei massimi  registi  di film horror. Il film è ambientato nella famosa Academy di Berlino prestigiosa scuola di danza che nasconde un oscuro segreto essere una scuola di magia occulta. Infatti nel film fin dalla prima sequenza accadono avvenimenti strani dalla uccisione della migliore amica di Sarah che blatera parole senza senso fino al malore di Susy protagonista del film dopo aver visto una pietra, ai morti senza spiegazioni preceduti dal solito sospiro che è il sospiro della strega capo Suspiria. Indagarono nelle vicende Sarah e Susy le uniche studentesse che hanno capito le stranezze degli avvenimenti che accadano nella scuola grazie anche all’ aiuto dello psicologo di Sarah riusciranno a risolvere  il mistero e a eliminare la setta però con il sacrificio di una delle due amiche. Infatti solo Susy riuscirà a capire completamente il mistero ed ad uccidere Sospiria ,il capo del gruppo, perché come diceva  le  Bon noto psicologo delle folle,  non è la folla il male  ma  il capo carismatico a  influenzarli perché loro formano  un unico inconscio quindi un’unica  mente quindi uccidi la mente uccidi la setta.

La magia occulta: Che cosa  è ? Storia  in breve

La magia occulta è un insieme di pratiche legate all’esoterismo, al mondo spirituale, al mondo dei morti. Essa viene detta anche “magia nera” perché incontra posizione con la “magia bianca” quella costruttiva invece essa è distruttiva infatti essa serve per creare sofferenza e dolore nell’ umanità. Queste pratiche si sono diffuse in Europa nell’ epoca rinascimentale. Esse sono ricordate perché caratteristico periodo delle inquisizioni dove la chiesa faceva bruciare i libri considerati magici o gli stregoni e le streghe perchè la ” magia nera”  era considerato qualcosa di diabolico.Infatti molti tra filosofi, scienziati si sono occupati o sono stati accusati di studiare questa materia   tra  più famosi ricordiamo Giordano Bruno. Nel periodo dell’inquisizioni furono accusati ingiustamente anche molte donne come streghe.  Esse erano soprattutto puttane perché considerate il male della società infatti la figura della donna veniva collegata all’ idea del male contro l’uomo soprattutto quelle che soffrivano di isteria o di altre malattie mentali infatti la magia nera come abbiamo visto prima ha  una forte correlazione  con le malattie mentali. In sintesi possiamo riassumere che la magia nera è un insieme di credenze e pregiudizi, scienze e spiritualità infatti ancora  oggi è considerata una pseudoscienza. 

La magia nera  esiste

La magia nera esiste perché è frutto del nostro pensiero come ci ha mostrato Dario Argento nel film. Il primo motivo perché esiste la magia perché noi abbiamo il potere di influenzare  le altre persone  con il nostro pensiero e  le  nostre azioni e questo viene  dimostrato con la  psicologia sociale da  diversi  psicologi partendo  da Le Bon fin Jung con la  loro  idea dell ‘ inconscio collettivo  ma anche  come abbiamo visto nella storia della magia occulta molto spesso le  malattie  psichiche  venivano considerate  fonte di sofferenza  per gli altri individui per poca conoscenza veniva chiamata  magia. Insomma la magia  esiste fin quando noi ci crediamo  come  diceva la  frase  di apertura dell’ articolo “la sfortuna  non è data dagli specchi inclinati ma dai cervelli inclinati ” se  noi siamo in grado di capire  che la magia  non esiste  la  vediamo in maniera  oggettiva come  una  pseudoscienza quindi una credenza, non ci farà più del male perchè siamo in grado di controllare il nostro bias  introspettivo questo vale  per ogni credenza. I bias sono le nostre lenti che ci fanno vedere in maniera  distopica  la realtà  se riusciamo a corregerli possiamo vedere il mondo per come è   cosi Susy è riuscita a salvarsi cambiando prospettiva. 

 

 

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: