fbpx
Scopriamo insieme 5 autori che sono diventati famosi dopo la loro morte

Purtroppo, nel mondo della letteratura non si viene sempre riconosciuti per il proprio lavoro, alle volte la fama arriva, ma dopo la proprio morte.

Per un autore è sempre stato difficile farsi apprezzare dal grande pubblico, libri troppo moderni per quel’ epoca o per essere di fastidio per le nazioni. Ci sono una vastità di motivi, in questa lista ne ripercorriamo alcuni dei più celebri.

1. Franz Kafka

Scrittore boemo di lingua tedesca degli inizi del 900′, benchè amante della letteratura decide di iscriversi a legge lavorando nel settore assicurativo, ma continuando a scrivere opere senza mai pubblicare, fatta eccezione per alcune opere minime e il famoso romanzo la metamorfosi del 1915.
Non riscontra un immediato successo, ma riceve buone critiche per il suo operato, per cui decide di trasferirsi nel 1923 a Berlino per dedicarsi totalmente alla sua passione, pubblicando molti più libri e focalizzandosi sul migliorare la propria tecnica, ma, purtroppo dopo pochi mesi si amala di tubercolosi morendo.
Senza poter mai conoscere il suo successo avvenuto pochi anni dopo.

2. Emily Dickson

Poetessa statunitense del 800′ appartenente a una famiglia puritana, lontana dalle frivolezze della società espone il suo amore per la poesia in segreto, ebbe studi irregolari, poche amiche e non esponeva in pubblico la propria cristianità, cosa strana in quanto all’ epoca andava di moda farlo tramite il: “secondo risveglio” movimento famoso per essere un revival della cristianità.
Vive per la maggior parte della vita lontana dalla società nella propria casa nel 1865 decide di vestirsi solo di bianco come segno di purezza rifiutando il matrimonio.
Muore nel 1886 senza mai pubblicare le proprie poesie, difatti la sorella dopo la sua morte trovo in camera migliaia di poesie in un raccoglitore, ammirando la loro bellezza decide di pubblicarle riscontrando un enorme successo.

3. Anna Frank

Annalies Marie Frank, divenuta una delle persone più famose al mondo e simbolo della shoah, sembra banale ma non tutti sanno che Anna Frank oltre ad affrontare una vita in totale sofferenza nascondendosi in soffitta a scrivere il proprio diario non ha potuto nemmeno godere del proprio successo, dato che venne uccisa prima che il proprio diario venisse trovato e pubblicato nel 1947, scritto dal 1929 fino al 1945 anno della sua morte, poi trovato dai soldati e pubblicato come documento storico, riscontrando l’ enorme successo che tutti conosciamo.

4. Henry David Thoreau

Poeta, aforista e scrittore del 800′, ha avuto una vita molto riservata, molti storici l’ hanno definito eterosessuale, omosessuale e asessuale, ma nessuno ha confermo della sua vita privata, non si è mai mostrato apertamente.
Principalmente il suo lavoro è stato in una fabbrica di matite, dato che i suoi libri non hanno riscontrato da subito successo, solo post mortem con la sua biografia ha raggiunto il clamore massimo influenzando movimenti di resistenza grazie ai propri libri di “disobbedienza civile” e “walden“.

5. George Orwell

Scrittore britannico del 900′ famoso per “1984” e ” la fattoria degli animali”  riscontra subito un grande successo per la sua dote nella narrazione politica e utopistica, ma un fama più nazionale che mondiale dato che venne censurato con 1984 in diversi stati come russia per essere contro il comunismo e america per essere contro il capitalismo, e censurato in cina e arabia con la fattoria degli animali… libro ancora oggi censurato in quelle nazioni.
Morì nel 1950 non potendo assaporare la fama mondiale che ricevette negli anni a seguire dopo aver tolto la censura ai libri.

E tu che ne pensi? Faccelo sapere!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: